Lo Hobbit: La Desolazione di Smaug conquista il box office italiano, seguito da Un fantastico via vai e Blue Jasmine. Ottima media Still Life.

Dopo l’attesa durata un anno, Lo Hobbit: La Desolazione di Smaug fa suo il box office italiano aprendo in prima posizione con 3,6 milioni di euro incassati in circa 700 copie. Il secondo capitolo della trilogia di Peter Jackson ha registrato una media per sala di ben 5000 euro, avvalendosi inoltre del 3D. Nonostante l’ottimo risultato, il primo weekend de La Desolazione di Smaug è inferiore ai 4,3 milioni incassati da Un Viaggio Inaspettato al suo primo fine settimana nel dicembre 2012. Il passaparola sarà dunque importante per assicurare un’ottima performance del film al botteghino nelle prossime settimane, complici anche le imminenti feste.

Un fantastico via vai debutta al secondo posto con 1,8 milioni. Uscito in meno di 500 sale, il film di Leonardo Pieraccioni ha ottenuto una buona media che sfiora i quattromila euro.

Blue Jasmine scende in terza posizione con altri 824.000 euro. Al suo secondo weekend, la pellicola di Woody Allen arriva così a 2,3 milioni totali.

Calo per Hunger Games – La Ragazza di Fuoco, che perde tre posizioni e arriva a quota 7,7 milioni con altri 600.000 euro.

La classifica continua con commedie italiane in discesa: La mafia uccide solo d’estate (548.000 euro), giunto a 2,5 milioni totali, Sole a Catinelle (334.000 euro), inarrivabile con i suoi 51,4 milioni, e Fuga di cervelli (291.000), che sfiora quota 5 milioni.

Ottavo posto per la new entry Il segreto di Babbo Natale, che incassa 277.000 euro in oltre 250 copie a disposizione.

Chiudono la top10 Thor The Dark World (230.000 euro) e Free Birds – Tacchini in fuga (125.000 euro), arrivati rispettivamente a 8,2 milioni e 1,1 milioni.

Da segnalare infine la dodicesima posizione di Still Life. L’apprezzata pellicola di Uberto Pasolini incassa 93.000 euro in appena 20 sale, ottenendo la seconda media migliore della classifica pari a 4800 euro.

Loading...