Con Et Tu, Brute si conclude la prima parte di Empire 2, la seconda stagione della serie televisiva della Fox di genere drama musicale ambientata nel mondo della musica rap e ideata da Lee Daniels e Danny Strong. Dopo una prima stagione capace di entusiasmare critica e pubblico, tanto da essere la rivelazione dell’anno e confezionare record su record, ecco l’inaspettato declino. Anche il Fall Finale, infatti, non riesce a risollevare le sorti di una serie che non è riuscita a mantenersi sui livelli prefissati. In Empire 2×10 assistiamo al ritorno di Camilla (Naomi Campbell), la quale è pronta a portar via la Empire Entertainment a Lucious (Terrence Howard) insieme alla moglie, Mimi (Marisa Tomei). Nel frattempo vengono annunciate le nomination degli ASA (American Sound Awards), dove Jamal (Jussie Smollett) riesce a battere la concorrenza di Hakeem (Bryshere Y. Gray), e Cookie (Traji P. Henson) torna nel carcere dove è stata rinchiusa per diciassette anni.

Empire 2x10 2Si intitola Et Tu, Brute il decimo episodio di Empire 2, quello che fa da tramite tra la prima parte di stagione e il proseguo, che riprenderà a marzo. Chi si aspettava un finale scoppiettante, però, rimarrà deluso. Nonostante ci siano stati comunque alcuni colpi di scena piuttosto significativi, questi non sono bastati a convincere pienamente, soprattutto perché supportati da una sceneggiatura frammentaria e poco incisiva. Il duello finale tra i Lyon sembra momentaneamente accantonato dalla ricomparsa improvvisa di Camilla, con l’unico Hakeem ancora voglioso di vendetta nei confronti del padre e un Jamal più confuso che mai, soprattutto dopo la notte passata con Skye Summers (Alicia Keys). Anche i nomi importanti della musica mondiale, apparsi più che altro come guest star, quindi, non sono riusciti a far breccia nel cuore dello spettatore, come gli altri componenti del cast comparsi in qualche episodio (Adam Rodriguez e Marisa Tomei su tutti) senza avere personaggi ben delineati. In questi primi dieci episodi di Empire 2, in definitiva, abbiamo assistito a numerose questioni, anche scollegate tra loro, che non sono ancora riuscite a trovare risposta. Nella speranza che la pausa invernale possa riordinare le idee e riconsegnarci il vecchio Empire e riportarci, una volta per tutte, nell’impero della musica.