Squid Game 2 si farà? quello che sappiamo

-

Con tutto il successo che sta avendo la serie originale Netflix coreana la domanda che sorge a tutti spontanea è Squid Game 2 si farà? Considerato l’enorme successo della serie, il rinnovo per una seconda stagione da parte del colosso dello streaming americano dovrebbe essere scontato ma al momento la piattaforma sembra essere più interessata a godersi il momento rispetto ad annunciare piani futuri.

- Pubblicità -

Di altro avviso è invece l’ideatore della serie di enorme successo Hwang Dong-hyuk. Infatti il regista e creatore interpellato da Variety ha affermato senza pensarci troppo: “Non ho piani in merito, è abbastanza faticosa come serie” … “se la dovessi realizzare, sicuramente non sarò da solo. Prenderei in considerazione l’idea di avere una stanza degli sceneggiatori e più registi con esperienza”.

Tuttavia anche se lo sceneggiatore e regista dello show Hwang Dong-hyuk si è dimostrato naturalmente soddisfatto del successo dello show. Ma realizzare Squid Game è stato un processo lungo e stressante e non qualcosa che ha intenzione di ripetere – o, almeno, non ancora del tutto. “Non sono bravo nel lavoro di squadra”, ha detto Hwang a Variety, anche se ammette che sta cercando di cambiare i suoi modi. I precedenti di Hwang però ci suggeriscono che i suoi metodi da solitario fino ad oggi gli sono stati utili per poter produrre successi. Inoltre la cosa è confermata dal fatto che il colosso dello streaming non ha ancora annunciato una seconda stagione come è spesso capitato con altri serie di successo che hanno ricevuto un via libera poco tempo dopo la conferma del loro successo.

La serie diventata il miglior spettacolo di Netflix negli USA

Le serie TV coreane hanno dominato le preferenze di visualizzazione in gran parte dell’Asia nell’ultimo decennio. Ma ci è voluto un dramma di sopravvivenza e ansiogeno come Squid Game per scardinare le classifiche made in usa e diventare il primo K-drama a classificarsi come il miglior spettacolo di Netflix negli Stati Uniti.

Rilasciato il 17 settembre, lo spettacolo è entrato nella Top 10 il 19 settembre al n. 8, è salito al n. 2 il giorno successivo ed è stato al n. 1 al quarto giorno di disponibilità il 21 settembre. Sul mercato della Corea del Sud, Squid Game ha debuttato al secondo posto e ha raggiunto il primo posto il giorno dopo. Ma non sono tutte rose e fiori, Squid Game ha ricevuto anche diverse accuse di plagio, accusato di aver preso troppo elementi in prestito da altri film di genere di sopravvivenza “Hunger Games“, “Battle Royale” e, in particolare, dal film giapponese del 2014 “As the Gods Will” del maestro  Miike Takashi.

Ma Hwang respinge le critiche facendo riferimento ai suoi appunti per il progetto, originariamente concepito come un lungometraggio, nel 2008. “Ammetto liberamente di aver avuto grande ispirazione dai fumetti e dall’animazione giapponesi nel corso degli anni”, ha detto. “Quando ho iniziato, ero anch’io in difficoltà finanziarie e passavo molto tempo nei caffè a leggere fumetti tra cui ‘Battle Royale’ e ‘Liar Game’. Mi sono chiesto come mi sarei sentito se avessi partecipato personalmente ai giochi. Ma ho trovato i giochi troppo complessi e per il mio lavoro mi sono concentrato invece sull’uso di giochi per bambini”.

“Volevo scrivere una storia che fosse un’allegoria o una favola sulla moderna società capitalista, qualcosa che descrivesse una competizione estrema, un po’ come la competizione estrema della vita. Ma volevo che utilizzasse il tipo di personaggi che tutti abbiamo incontrato nella vita reale”, ha aggiunto Hwang. “Come gioco di sopravvivenza è intrattenimento e dramma umano. I giochi raffigurati sono estremamente semplici e di facile comprensione. Ciò consente agli spettatori di concentrarsi sui personaggi, piuttosto che essere distratti dal tentativo di interpretare le regole”.

Squid Game 2 sicuramente ci sarà, ma la lezione de La casa di carta dovrà essere ben chiara nel momento in cui si dovrà pensare ai nuovi episodi: il fascino del marketing e del successo mondiale è un richiamo pericoloso che  potrebbe allontanare dal magnetismo con cui la serie ha conquistato il pubblico. Un gioco intrigante, ma a cui bisogna saper partecipare.

- Pubblicità -
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -