IanMcKellen

Ian McKellen racconta sul suo sito ufficiale come si stanno svolgendo le prove di scena a pachi giorni dal tanto sospirato inizio delle riprese di The Hobbit.

 

 

Ecco cosa l’ormai storico Gandalf ha raccontato:

Oggi sono stato in vari posti che in realtà erano tutti lo stesso luogo. Sono stato nel territorio pianeggiante che i Maori hanno chiamato Whataitai e che nel 1872 è stato richiamato Miramar (“Ammira il mare”, in effetti è lì vicino). Mi trovavo agli Stone Street Studios, nel cuore di un sobborgo moderno, con qualche industria leggera. In effetti, ero in una vecchia fabbrica di vernici, cosa che ho scoperto solo dieci anni dopo le riprese del Signore degli Anelli, per le quali veniva utilizzata come teatro di posa principale. Al suo interno si trovava il nuovo set di Casa Baggins, inclusa una stanza da letto e una dispensa.

E così ero lì, a Hobbiville, con un semicerchio di nani e Bilbo, il loro ospite riluttante. Si trattava della prima prova complessiva del cast, dove Peter Jackson, assieme a Fran Walsh e Philippa Boyens, ci hanno invitato a commentare il loro script. Questa è la cosa più vicina alla beatitudine che un attore possa ottenere. Avere davanti a sè tre sceneggiatori vincitori del premio Oscar, che chiedono con sincerità agli attori di contribuire al loro script. E poi, c’erano tonnellate di snack sul tavolo da caffé: frutta fresca, formaggio neozelandese, caramelle alla menta.

Sembra davvero assurdo che finalmente, dopo tante proroghe e ritardi, abbandoni, incidenti e addirittura operazioni, le riprese del film possano cominciare. A Peter Jackson non resta che augurare: buon lavoro! 

Fonte: badtaste.it