Agents of Shield 1×12 recensione dell’episodio con Chloe Bennet

Agents of Shield 1X12 2 Dopo la chiusura del dittico che ci ha illuminati sul passato di Coulson (Clark Gregg), Agents of SHIELD 1X12 ci riporta sul campo, o meglio in accademia. E’ infatti nell’accademia dello SHIELD che si svolge l’episodio intitolato Seeds che ci metterà finalmente davanti ad una rivelazione scottante. Ma andiamo con ordine: uno scherzo pericoloso e misterioso porta la squadra di Coulson all’accademia, lì dove Fitz-Simmons (Iain De Caestecker e Elizabeth Henstridge) sono dei veri e propri idoli. I due agenti del reparto scientifico sono da subito circondati dagli ammirati studenti, ammirati dalla loro leggenda: sono infatti i più giovani diplomati di sempre dell’accademia. Mentre i due cercano di comunicare il buon esempio agli studenti, Ward e Skye (Brett Dalton e Chloe Bennet) si dedicano alle indagini e parallelamente, Coulson insieme a May (Ming-Na Wen) va in Messico, a cercare risposte sul passato di Skye.

 

Agents of Shield 1X12La vicenda si snoda con un buon ritmo in cui gli eventi precipitano rapidamente ma gli agenti sono sempre pronti a fronteggiare la situazione, anche quando sembra disperata. Punto forte dell’episodio è decisamente la trama in sé, grazie alla quale finalmente riusciamo a capire qualcosa in più sul passato di Skye. Inoltre in chiusura, si da ulteriore forza alla trama verticale della serie, fino ai due episodi precedenti abbastanza debole, e questo da un tocco di coesione in più all’episodio e forse qualche speranza nel rinnovo. Certo, lo spettatore necessiterà ancora di chiarimenti, ma con questo twist inaspettato possiamo essere certi che nell’ultimo episodio di stagione, che andrà in onda il 4 febbraio e in cui ci sarà il tanto chiacchierato cameo di Stan Lee, ci saranno ancora sorprese e forse altri misteri da svelare in una seconda stagione non ancora confermata.

RASSEGNA PANORAMICA

Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -