Agents of SHIELD 1×21 recensione dell’episodio con Brett Dalton

Agents of SHIELD 1X21Siamo alla fine, Agents of SHIELD 1X21 è l’anticamera del finale di stagione, e come c’era da immaginarsi, i toni di placano, dopo le ultime tre straordinarie (nel senso che andavano fuori dall’ordinario per la serie) puntate, e si ritorna a respirare. In quest’episodio andiamo indietro nel tempo, a quando un giovanissimo Ward viene arruolato nelle file dell’Hydra da Garrett. Il racconto del sopravvissuto ad una tragedia familiare e sfuggito al rischio della prigione si trasforma piano piano nel Ward capace di cavarsela in qualsiasi occasione. Parallelamente, il racconto manda avanti anche le vite dei superstiti dello SHIELD: Coulson e la sua squadra, ormai senza alcuna autorità, provano a cavarsela con mezzi di fortuna, cercando Ward e quindi la loro vendetta. Ma i tentacoli dell’Hydra sono lunghi e forti, e forse questa volta Coulson, May, Fitz-Simmons e Skey, insieme a Triplett, non riuscirao a cavarsela.

 

Come accennato, l’episodio è più lento e strutturato su tre livelli narrativi: da una parte Coulson e la sua squadra, che rappresenta il momento di minore interesse in questo momento; dall’altra c’è Ward, con Garrett e i suoi segreti e la intrigante Raina, che sembra a sua volta nascondere qualcosa; sul terzo piano c’è il racconto i flashback, in cui scopriamo le origini del doppiogiochista Ward.

Agents of SHIELD 1X21  2La storia troverà il suo punto di risoluzione la prossima settimana, intanto però possiamo dire che le spiegazioni che riceviamo in questo episodio sono abbastanza esaustive, pur custodendo ancora un enorme segreto che speriamo ci verrà svelato a breve, nel finale di stagione. Agents of SHIELD 1X21 rimette le cose in ordine, da il tempo allo spettatore di risistemarsi sulla sedia e di prepararsi al finale che, speriamo sia degno di quest’ultima parte di stagione. Dietro l’angolo rimane appollaiato lo spettro del buonismo nel quale potrebbe scivolare probabilmente scivolare la risoluzione ultima della storia: incrociamo le dita e speriamo in un colpo di scena emozionante.

RASSEGNA PANORAMICA

Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -