Empire 2x11Empire riprende esattamente dove l’avevamo lasciato, ovvero con Rhonda (Kaitlin Doubleday) a terra sanguinante dopo esser “caduta” dalle scale. Questo è niente, però, in confronto a quello che attende Hakeem (Bryshere Y. Gray) dopo aver tradito la fiducia di Lucious (Terrence Howard). Ma è proprio questo, oltre alla tragica vicenda personale di Andre (Trai Byers), a riavvicinare Cookie (Taraji P. Henson) e Jamal (Jussie Smollett) a Lucious.

Si intitola Death will have his days l’undicesimo episodio di Empire 2, la seconda stagione della serie televisiva della Fox di genere drama musicale ambientata nel mondo della musica rap e ideata da Lee Daniels e Danny Strong. Empire 2×11, dopo la consueta pausa di metà stagione, riprende il suo percorso narrativo toccando tematiche forti, da sempre affini a questa serie. Su tutte, infatti, domina il rapporto padre-figlio che richiama più di qualche confronto con le opere shakesperiane e in particolare con il Re Lear, come già notato nella passata stagione. Death will have his days, quindi, ruota intorno al tema della famiglia, da una parte prendendo in considerazione Andre, Rhonda e la loro perdita, dall’altra Lucious e Hakeem, in due casi talmente opposti da risultare fuori dagli schemi, soprattutto il secondo. Empire 2x11 2Ma alle maniere forti e non sempre corrette di Lucious ormai siamo abituati, anche se la sua vendetta nei confronti di chiunque voglia portargli via il suo impero, la Empire Entertainment, è all’ordine del giorno, e poco importa che includa anche il figlio Hakeem. Vendetta che però vuole anche Cookie nei confronti di Camilla (Naomi Campbell), stesso obiettivo di Lucious, forse per la prima volta non rivali.

Nonostante l’episodio abbia una narrazione frammentaria che fatica a mantenere un ritmo scorrevole, Empire 2×11 serve principalmente a rientrare nel pieno della storia, preparandoci a quella che dovrebbe essere una seconda parte di stagione ricca di colpi di scena e musica rap.

RASSEGNA PANORAMICA
Martina Farci
Articolo precedenteVinyl 1×09 recensione dell’episodio con Juno Temple
Articolo successivoPenny Dreadful 3×02: foto da “Predators Far and Near”
Cresciuta con la magia di Harry Potter, Hogwarts le ha aperto le porte dei libri e Moulin Rouge! del cinema. Vivendo di sogni, storie e film, si è laureata in Discipline della musica, dello spettacolo e del cinema/Film at audiovisual studies all’Università degli Studi di Udine. Tra un film e una serie tv, un festival e un’immancabile tazza di caffè, spera che tutto questo possa diventare più di una semplice passione. In fondo, “se puoi sognarlo puoi farlo”, diceva Walt Disney.