Il Dittatore conquista il primato al magro botteghino italiano, seguito da Men in Black 3 e Project X. Non pervenute le new entry.

 

Dopo tre settimane di primato in un panorama alquanto desolante al box office nostrano, Men in Black 3 viene surclassato da un’altra pellicola: si tratta del discusso Il Dittatore con Sacha Baron Cohen, a cui bastano appena 658.000 euro per debuttare in prima posizione.

Men in Black 3 scende dunque al secondo posto con 184.000 euro per 5,6 milioni complessivi.
Project X – una festa che spacca sfiora invece il milione totale con altri 155.000 euro.

La Bella e la Bestia in 3D apre al quarto posto con soli 146.000 euro (224.000 euro da mercoledì a domenica). Il classico dei classici riconvertito in 3D attira ben poche famiglie al cinema e la massiccia distribuzione (oltre 200 sale) provoca una deprimente media per sala inferiore ai 1000 euro. Il classico disney sarà disponibile nelle sale italiane sino al 28 giugno, quindi magari le famiglie opteranno per i feriali.

Lorax: il guardiano della foresta scende al quinto posto con 118.000 euro, arrivando a 1,4 milioni totali.

Esordio decisamente flop per Paura 3D. L’horror dei fratelli Manetti è vittima di un disastro sul fronte degli incassi. Nonostante il lancio pubblicitario e le oltre 220 copie a disposizione, il film incassa appena 82.000 euro.

Calo anche per Marilyn (70.000 euro) e Dark Shadows (64.000 euro), che giungono rispettivamente a 750.000 euro complessivi e 6,4 milioni totali.

Chiudono la top10 due novità quasi del tutto snobbate dagli spettatori italiani: Benvenuto a bordo raccoglie soli 60.000 euro in ben 204 sale, mentre Le paludi della morte incassa 51.000 euro in 73 copie.