Il celebrato regista newyorkese Abel Ferrara ha individuato nel sex-gate Strauss-Kahn il soggetto ideale per il suo prossimo film; si è già messo al lavoro con il fedele sceneggiatore Christ Zois, e insieme hanno incontrato l’ex direttore del Fondo Monetario Internazionale e la moglie Anne Sinclair. Ci sono buone possibilità che la parte di DSK vada a Gerard Depardieu e quella della signora Strauss-Kahn a Isabelle Adjani. Il produttore Vincent Maraval, della Wild Bunch, ha dichiarato che  “c’è un reale e comune desiderio di lavorare insieme che unisce Depardieu, la Adjani e Ferrara”. Dominique Strauss-Kahn era stato accusato lo scorso maggio di violenza sessuale dalla cameriera 32enne Nafissatou Diallo, consumatasi in una stanza dell’hotel Sofitel di New York, dove la donna lavorava. La faccenda si è risolta con l’archiviazione, ma ha irrimediabilmente spezzato la carriera politica di Strauss-Kahn. Alcune indiscrezioni suggeriscono che il film di Ferrara potrebbe allargarsi ad altri casi in cui potenti uomini politici si sono imbattuti in compromettenti scandali sessuali.

Fonte: Movieweb