Weekend cinematografico molto fiacco, con The Hole in 3D che guadagna la prima posizione ma con un risultato mediocre. Secondo Sex and the City 2, seguito da Prince of Persia. Disastrose le new entry.

 

Tra i Mondiali 2010 e l’estate tanto amata dagli italiani, le sale cinematografiche si sono quasi completamente svuotate. Di conseguenza, gli incassi sono calati drasticamente, come testimoniano i primi titoli in classifica.
The Hole in 3D debutta al primo posto con 409.000 euro, un risultato deprimente per un film in 3D, che comporta un aumento di almeno due euro del prezzo del biglietto. Così Sex and the City 2 scende in seconda posizione e, al suo terzo fine settimana, guadagna 370.000 euro, per un totale di 5,2 milioni.

Regge in terza posizione Prince of Persia – Le sabbie del tempo: la pellicola disney arriva a 5,7 milioni totali con altri 277.000 euro. Quarto posto per Saw VI, che con altri 211.000 euro giunge a 1,3 milioni totali.

Tata Matilda e il grande botto si conferma un prodotto di ben scarso appeal in Italia, avendo ottenuto altri 194.000 euro e arrivando alla misera quota di 636.000 euro in due settimane. Segue Robin Hood, che incassa 191.000 euro e, dopo un mese di sfruttamento, giunge a 10,5 milioni totali.
Calo per La nostra vita, che arriva a 2,8 milioni con altri 160.000 euro.

Bright Star esordisce soltanto all’ottavo posto con 127.000 euro, dopo essere stato oggetto di un travagliato percorso per approdare nei nostri cinema. L’acclamato film di Jane Campion è arrivato infatti nel nostro Paese con un anno di ritardo, ed è stato programmato inizialmente a febbraio, rimandato ad aprile e infine distribuito a giugno, determinando un disastroso risultato al botteghino già in partenza. Complimenti ai responsabili di questa ‘arguta’ scelta.

La Papessa, nono al suo secondo weekend, si dimostra il flop che si intravedeva già dalle sue premesse: con altri 113.000 euro arriva al mediocre totale di 387.000 euro.
Chiude la top10 Il segreto dei suoi occhi, 110.000 euro per un totale di 305.000 euro.

Quanto alle altre new entry: L’acchiappadenti (95.000 euro) si classifica dodicesimo, mentre Il padre dei miei figli ottiene 27.000 euro e il sedicesimo posto benché sia uscito in sole 16 sale.