La Black List di Hollywood spesso permette a sceneggiatori sconosciuti di vedere i propri lavori prodotti da registi e attori importanti. Per The Oranges, dark comedy che nel 2008 occupava la seconda posizione di pochissimo staccato dal primo classificato The Beaver, ci sono voluti due anni, ma il film è finalmente entrato in produzione grazie alla Olympus Pictures.

Gli sceneggiatori Jay Reiss e Ian Helfer si uniranno così al regista di Entourage Julian Farino per portare il film in produzione, con un cast interessante che vede protagonisti veterani come Hugh Laurie (Dottor House), Catherine Keener (Capote), Allison Janney (American Beauty), Oliver Platt (Frost/Nixon) insieme ad attori più giovani come Adam Brody (Jennifer’s Body), Leighton Meester (24), Alia Shawkat (The Runaways) e Sam Rosen.

Il film è incentrato su due famiglie di migliori amici e vicini di casa sulla Orange Drive, gli Ostroff e i Walling. La figlia degli Ostroff Nina (Meester) torna a casa per il Ringraziamento dopo cinque anni di assenza dopo aver rotto con il fidanzato (Rosen), e invece di sviluppare un auspicato interesse per il figlio dei Walling Toby (Brody) la ragazza mette gli occhi su suo padre David Walling, migliore amico dei suoi genitori. Quando l’attrazione fra i due diventa troppo grande per essere ignorata, le vite delle due famiglie verranno messe in subbuglio.
Gli eventi prenderanno pieghe inaspettate, divertenti e anche positive, portando ciascuno a comprendere come si possa essere felici.

 

Fonte: badtaste.it