Adesso che è libero Roman Polanski può tornare a lavorare, ad annunciare il suo nuovo film, le cui riprese inizieranno nei primi mesi del 2011, è Yasmina Reza, dalla cui pièce Il dio della carneficina, premiata col Tony come miglior spettacolo teatrale del 2009, sarà tratta la pellicola.



La pièce narra lo scontro sempre più feroce, all’interno di un appartamento, tra due coppie francesi della classe media i cui figli hanno litigato mentre giocavano. Polanski ha spostato l’azione a New York, ma girerà il film in Europa. “Ne avevamo già parlato prima del suo arresto – ha detto la Reza – ma il vero lavoro è iniziato quando lui era agli arresti domiciliari nel suo chalet di Gstaad, dove sono andata diverse volte. Abbiamo scritto insieme la sceneggiatura. Quando abbiamo finito l’abbiamo fatta tradurre, perché l’azione è stata spostata a Brooklyn e il film verrà girato in inglese”. Il casting per Il dio della carneficina, che sembra perfettamente nelle corde di un regista che adora girare in spazi claustrofobici e ben conosce la crudeltà umana, non è ancora iniziato.

Fonte: Comingsoon.it