Adattare per il cinema un romanzo di James Ellroy può essere impresa tanto affascinante quanto improba: un’arma a doppio taglio che in caso di esito positivo può portare a grandi successi – L.A. Confidential insegna – ma che racchiude anche grandi rischi. Nell’impresa sembrano ora volersi imbarcare Vincent Sieber e Clark Peterson intenzionati a dare forma sul grande schermo a Blood’s A Rover, romanzo pubblicato nel 2009, uscito in Italia come Il sangue è randagio. La vicenda è ambientata nei turbolenti anni a cavallo trai ’60 e i ’70 in uno scenario da fantapolitica che passa dalla California alla Florida fino al centroamerica. Il film seguirà in particolare le gesta di Joan Rosen Klein, una militante comunista in cerca di vendetta: solo una delle tante vicende che si intrecciano nell’opera originale, che si snoda come un romanzo corale.

Fonte: Empire