Innocence of Muslims, breve e artigianale film anti musulmano che sta incendiando il Medio Oriente, può restare su Youtube: nessun effetto infatti ha sortito il tentativo di Cindy Lee Garcia,una delle protagoniste, che, per vie legali, ha cercato di far togliere il video dal Tubo. La Garcia ha portato avanti la sua richiesta sostenendo d’esser stata fregata dalla produzione, che l’avrebbe tirata dentro senza rivelare con chiarezza il vero messaggio del film. A questa scelta che ben si sposa con la libertà d’espressione ma che puzza tanto d’incoscienza si accosta una notizia davvero terribile:un ministro del governo pakistano ha messo una taglia di 100mila dollari sulla testa dell’ormai noto Sam Bacile, controverso personaggio che ha finanziato e realizzato (non è chiarissimo il suo ruolo) il film. Il membro del governo di Karachi ha invitato alla santa caccia anche i terroristi di Al Quaeda.

Fonte: IBT

Loading...