Niente Catching Fire per Gary Ross!

-

Il sequel di The Hunger Games, intitolato Catching Fire, resta senza regista. Il director del primo capitolo Gary Ross, infatti, si è tirato indietro. I motivi di questa scelta sono di natura economica – Ross avrebbe voluto un ingaggio decisamente superiore per restare a bordo del progetto – e, soprattutto, personale e artistica: pare proprio che il regista di Seabiscuit non abbia voglia di occuparsi del sequel e che, inoltre, ritenga il primo libro della trilogia “ispiratrice”, firmata da Suzanne Collins, nettamente migliore rispetto ai due che lo seguono. Dunque, una scelta dettata forse dalla prudenza: dopo il successo di The Hunger Games, Ross non vuole rischiare di “bruciarsi” con un sequel basato su una storia a suo avviso peggiore. Una brutta tegola per la Lionsgate: i lavori per Catching Fire avranno inizio in autunno e urge trovare un nuovo regista.

Fonte: Movieweb

Niccolò Re
Niccolò Re

Sono nato a Sarzana (SP), e più o meno ci vivo, nel 1986. Mi sono laureato in Cinema  all'Università di Pisa con una tesi di taglio narratologico. Sono un grande appassionato di musica, sport e astronomia. Mi piace la settima arte, ma preferisco la tele.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Dall'alto di una fredda torre Vanessa Scalera

Dall’alto di una fredda torre, la scelta di Vanessa Scalera ed...

Al cinema dal 13 giugno, distribuito da Lucky Red, la storia di Dall'alto di una fredda torre (qui la recensione) nasce sul palcoscenico del teatro,...
- Pubblicità -