E’ stata fissata per il 24 Agosto la release italiana del thriller fantascientifico del regista ungherese Benedek Fliegauf. Una potente storia d’amore incentrata sul controverso tema della clonazione umana, ispirata al mito di Orfeo ed Euridice.

 

Scritto e diretto dal regista ungherese Benedek Fliegauf (Forest, Milk Way), “Womb” rappresenta una riflessione filosofica sul tema della clonazione e della determinazione genetica, oggetto di studio e dibattito da parte degli scienziati di tutto il mondo, che si sono espressi in maniera del tutto controversa nei confronti dei rischi e delle potenzialità di tali sperimentazioni.

La complessità dell’argomento trattato è sorretta dalla straordinaria interpretazione di Eva Green (The Dreamers, Agente 007 – Casino Royale), che abbiamo recentemente apprezzato nell’ultima pellicola di Tim Burton “Dark Shadow”.

Eva Green è Rebecca, protagonista di una travolgente storia d’amore con Thomas (Matt Smith -Doctor Who, In Bruges – La coscienza dell’assassino), stroncata brutalmente dalla morte prematura di lui. Disperata, Rebecca si affiderà ad un intervento di ingegneria genetica, con conseguenze inaspettate..

 Presentato in occasione della 63°. Edizione del Festival di Locarno e del Toronto Film Festival 2010, il film è stato accolto con estremo interesse da parte della critica.

“Uno dei film più spettacolari dell’anno…conferma la fama di Fliegauf quale esteta stimato a livello mondiale” –  Screendaily                                                                   

“Womb” è una coproduzione Germania, Ungheria e Francia ed è il primo film del regista girato in lingua inglese.

In Italia sarà distribuito da Bolero Film a partire dal 6 Luglio.

Sinossi

Rebecca e Tommy vivono una storia d’amore in tenera età. Dopo molti anni si rincontrano e scoprono che  il fuoco della loro passione è più vivo che mai. Ma la loro relazione avrà breve durata: Tommy muore in un incidente e Rebecca, straziata dal dolore e incapace di vivere senza di lui, si rivolge al “Dipartimenti di replicazione genetica” per farsi impiantare nell’utero un nuovo Tommy. Con il trascorrere del tempo, Rebecca non potrà sfuggire alle terribili implicazioni della sua decisione e dovrà scontrarsi con i pregiudizi del vicinato e con gli interrogativi che, con il sopraggiungere di inspiegabili sentimenti, inizieranno a tormentare l’ignaro “clone”.