La fine delle avventure nella Terra di Mezzo merita una conclusion gloriosa, e così Peter Jackson ha pensato di propinarci, ne Lo Hobbit la Battaglia delle Cinque Armate, ben 45 minuti di battaglie che vedranno schierati, appunto, i Cinque Eserciti.

La battaglia si svolge ai piedi della Montagna Solitaria, dopo che i nani hanno recuperato il loro tesoro a Erebor. Ma come si coordinano 45 minuti di battaglia senza essere sopraffatti o destabilizzati da tanta grandiosità?

“Abbiamo adottato la regola di non fare più di due o tre riprese con soggetti anonimi consecutive, per tornare sempre sui personaggi principali – ha dichiarato Peter Jackson a Entertaimente Weekly – Altrimenti gli spettatori potrebbero perdersi nella battaglia.”

E come ha previsto, Peter Jackson, di pianificare questa ‘scaramuccia’?

“C’è un sacco di logistic ache deve essere ben pianificata. Abbiamo nani, uomini, elfi e orchi, tutti con culture differenti, armi differenti, e scudi, schemi e tattiche diverse (…) Prima che potessimo scagliare la prima freccia, abbiamo dovuto progettare il paesaggio stesso e capire ‘Okay, se abbiamo 10mila orchi, quante tende ci vorranno?’ oppure ‘Si verseranno nella valle o attaccheranno a gruppi?’. Dopo aver risposto a queste domande puoi cominciare a disegnare frecce sugli schemi.”

….come si vede bene nel grafico di seguito.

 Peter Jackson mappa battaglia dei cinque eserciti

Nel grafico notizia la parola EAGLES, aquile. Sembra quindi che le Aquile saranno parte della Battaglia, con il loro Singore Gwaihir. Le aquile però sono state un punto di domanda, una criticità di alcuni fan, nonché la causa di moltissime parodie. La cosa non è passata inosservata agli occhi del regista.

“Tolkien usa le aquile in un modo che potrebbe risultare strano, perché loro tendono a mostrarsi dal cielo e cambiare le cose piuttosto rapidamente. Così qui loro sono solo parte del piano, non sono le salvatrici. Voglio dire, capisco che se le aquile avessero preso Frodo e l’avessero portato al Monte Fato per distruggere l’Anello nel Signore degli Anelli, questi film sarebbero stati molto più brevi.”

Fonte: BC