Ha detto no alla Marvel il promettente regista Fede Alvarez, esploso con il remake de La casa del 2013 e ora in uscita con il thriller horror Man in the Dark (Don’t Breathe). Alvarez sarebbe infatti stato in trattative con la Marvel per la direzione di un cinecomic, probabilmente Doctor Strange (prima che l’incarico fosse affidato a Scott Derrickson) o addirittura Captain Marvel.

A bloccare quasi subito il dialogo è stato l’approccio Marvel, dove la personalità del regista è pesantemente subordinata alle scelte dall’alto.

“Questi film sono cool e il pubblico va a vederli, ma come regista è più dura introdurvi una propria visione. A un certo punto ero in trattative con la Marvel, ma in definitiva avevano già programmato tutto: lo stile, la maniera in cui girare il film, i colori, lo humor. Che cosa avrei fatto io? Mi piace avere molta più libertà. Potrei anche girare un film così, dipende dai personaggi della storia. Ma uno degli aspetti che più amo del mio lavoro di regista è creare qualcosa di mio, adottare un mio stile quando giro e scegliere il tono del progetto”, ha dichiarato Fede Alvarez.

Siete d’accordo con lui?

Fonte