Nonostante la lunga e ricca carriera, è inevitabile per i fan più giovani legare il nome di John Hurt a quello di Harry Potter e al suo ruolo di Olivander nella saga di JK Rowling

 
 

Il fenomeno planetario che ha coperto undici anni di cinema, ha aiutato a presentare Hurt alle giovani generazioni, così come è accaduto anche al compianto Alan Rickman.

Adesso, all’indomani della triste notizia della sua scomparsa, anche la Rowling in persona porge il suo omaggio allo straordinario attore britannico, ricordandolo in un tweet.

Al momento si aspettano in sala quattro pellicole a cui aveva già lavorato: That Good Night, Damascus Cover, My Name is Lenny e Darkness Hour.

John Hurt – 22 gennaio 1940 – 27 gennaio 2017