Neill Blomkamp, il sequel di Elysium e l’opinione su Humandroid

-

Neill Blomkamp sta promuovendo i suoi Oats Studios, la casa di produzione che ha cominciato a produrre cortometraggi horror, ma i suoi progetti al cinema non sono ancora terminati. A partire dal sequel di Elysium: “Elysium è una di quelle cose che sento che avrei potuto fare meglio. Se si avessero questi mezzi per fare un film come Elysium si potrebbe finire in uno scenario differente, perché il film aveva tutte le tematiche che volevo. Amo moltissimo il setting di Elysium. L’idea della separazione delle classi e del cerchio nello spazio è ancora molto allettante per me, adorerei tornare indietro e fare un altro film nel mondo di Elysium perché è avvincente. Credo semplicemente che potrei fare un lavoro migliore adesso in quanto a temi affrontati e motivazioni dei personaggi. Posso fare meglio, credo.”

Oats Studios “Volume 1”: secondo trailer del progetto di Neill Blomkamp

In merito a Humandroid, il suo film successivo, Neill Blomkamp ha dichiarato: “Tanto per essere chiari. Humandroid non è un film che avrei fatto in modo diverso, anzi con questo è esattamente l’opposto. Nonostante tutti gli aspetti negativi di quel film, sono ancora convinto del modo in cui l’ho raccontato. Credo di aver realizzato esattamente quello che avevo in testa. Per quanto io possa meritare critiche o meno, sono convinto di aver fatto quello che volevo.”

Non sappiamo a cosa lavorerà Blomkamp in futuro ma sappiamo per che un sequel di Elysium sarà estremamente difficile da realizzare.

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

La ragazza della palude, la spiegazione del finale: chi ha ucciso...

Il film del 2019 La ragazza della palude, tratto dal romanzo best-seller Where the Crawdads Sing di Delia Owens, ha fatto molto parlare di...
- Pubblicità -