Meno di Trenta

Sarà Blu Yoshimi l’attrice con meno di trent’anni che inaugurerà il ciclo di incontri di “Meno di Trenta alla Mostra”; presente alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia per accompagnare la presentazione di “Cigar au miel” di Kamir Aïnouz, la giovane attrice è già stata candidata alla prima edizione del premio “Meno di Trenta” per la categoria di Migliore Attrice-Categoria Cinema” con il film “Likemeback” di Leonardo Guerra Seragnoli.

Con il suo talento, impegno e simpatia, Blu Yoshimi incarna a pieno lo spirito di questa iniziativa:  “Meno di Trenta” alla Mostra” è infatti un’occasione per valorizzare i giovani protagonisti dell’audiovisivo italiano presenti alla Mostra di Venezia.

L’appuntamento è oggi 3 settembre alle ore 18.00 all’Italian Pavilion, allestito all’interno dell’Hotel Excelsior.

Gli incontri, condotti dai giornalisti Cristiana Paternò (Cinecittà News.it) e Stefano Amadio (Cineitaliano.info), si svolgeranno dal 3 al 10 settembre e verranno trasmessi in diretta streaming sul sito www.italianpavilion.it.

L’accesso allo spazio Italian Pavilion è regolato dalle norme anti-covid: accesso a numero chiuso, controllo della temperatura, tracciabilità, mascherine e igienizzazione delle mani.

BLU YOSHIMI

Blu Yoshimi , classe 1997. Lavora come attrice per il cinema, televisione e teatro dal 2001. Debutta al cinema nel 2008 a fianco di Nanni Moretti nel film “Caos Calmo”, poi protagonista di “Piuma”, “Likemeback” e prossimamente di un film italo-argentino. Nel 2019 ha fatto parte della giuria per i cortometraggi di “Alice Nella Citta’”, sezione legata alla Festa del Cinema di Roma e poi ha ricoperto un ruolo sul set opera prima di Kamir Ainouz, nel film “Cigare Au Miel”. Ha iniziato a studiare recitazione all’eta’ di 9 anni con compagnie teatrali, a 11 con membri dell’actors’ studio quali Doris Hicks, Michael Margotta, Jack Waltzer, Cloe Xaufflaire, Lidia Vitale e Mary Setrakian per il canto.

Segue la filosofia e il lavoro di scuole internazionali quali il Susan Batson Studio di New York e Estudio Coraza di Madrid. Nel frattempo continua i suoi studi universitari al Dams sviluppando uno studio approfondito sulla scrittura cinematografica che sta mandando avanti nella creazione di soggetti di serie, cortometraggi e due lungometraggi. Puntando ad un mondo migliore usa la sua immagine supportando e promuovendo cause sociali come nel caso del FAI e Every Child Is My Child.