Cartoons on the Bay

Cinquina francese (con un tocco italiano) a Cartoons on the bay, il festival internazionale del crossmediale e della tv per ragazzi promosso da Rai e organizzato da Rai Com a Palazzo Carignano a Torino: in cinque delle nove categorie del concorso, infatti, la Francia si aggiudica il Pulcinella Award, mentre Canada, Cile, Russia e Stati Uniti si spartiscono gli altri riconoscimenti. Ma il successo francese – nella categoria “Tv Pilots” – è condiviso con l’Italia e con Rai: “Mumfie”, infatti, è una produzione di Rai Ragazzi con Zodiak Kids e l’innovativo studio piemontese Animoka.  La storia dell’elefantino e dei suoi amici sull’isola magica di Flutterstone – già protagonista di una serie di libri di successo internazionale presto in tv – è stata premiata, scrive la giuria, “per il suo fascino immediato, i dialoghi ricchi di umorismo, la bellezza di luci, texture e regia”.

Nella categoria Lungometraggi, ancora Francia: vince La tartaruga rossa, la storia di un naufrago e del suo incontro con una tartaruga che gli cambia la vita.

Vanno oltralpe anche i Pulcinella Award per le “Preschool seris”, le “Kids series”, le “Tv series +12”: nella prima “Ernest and Célestine, The Collection” vince “per la sua innocenza poetica, l’integrazione perfetta tra 2D e 3D e la bellezza e il fascino delle immagini ad acquerello”, nella seconda “Pipas &Douglas” viene scelta “per la sua narrazione semplice, immediata e divertente, il mondo surreale ma riconoscibile, la comicità universale, il design dei personaggi e l’espressività gestuale”, mentre nella terza “Les Crumpets”  viene preferita “Per la sua bellezza anticonvenzionale, la maestria fuori dagli schemi, la scrittura arguta e la freschezza dei personaggi”.

Viene dalla Russia, invece, Tweet tweet che nella sezione “Short film” si aggiudica il Pulcinella Award, scrivono i giurati “Per l’essenzialità e la forza della metafora, l’universalità di linguaggio nel comunicare emozioni ed esperienze, l’uso creativo della macchina da presa”. Gli altri Pulcinella Award vanno oltreoceano. Canadese è “Cuphead”, premiato nella categoria “Interactive media” e al quale i giurati riconoscono “lo sguardo nostalgico sul passato, il design fresco e vivace, l’avvincente e divertente coinvolgimento nel gioco. Dal Cile viene “The Papernauts”, in gara per la categoria “Live Action/Hybrid”, che vince “per il suo design originale, l’ambientazione, i personaggi e la creatività della narrazione”. 

Statunitense, infine, il vincitore della categoria “VR Cartoons”: è “Là Camila” che i giurati premiano “per l’allegria contagiosa, l’ambientazione in un mondo surreale capace di suscitare curiosità e attirare il giocatore verso l’esplorazione di un universo coinvolgente”.

Pubblicità