”Le emozioni prima di tutto” a questo risponde la legge della Pixar, oggi Disney Pixar, secondo John Lasseter. Il papa’ della Pixar ricevera’ oggi, con i colleghi Peter Docter, Andrew Stenton, Lee Unkrich e Brad Bird, i Leoni d’oro alla carriera. ‘Importa chi sei, non come usi la tecnica, ed e’ questo che fa la differenza’, ha detto Lasseter sostenendo di ‘amare ogni tecnica d’animazione’, ma ‘la tecnologia e’ uno strumento al servizio della storia, non viceversa’.

 

 

 

Michael Moore, ‘fustigatore dei costumi’, al Lido per il suo ultimo ‘Capitalism, a love story’, crede ancora nel sogno americano. Il regista parla dei mille argomenti suscitati dal suo ultimo lavoro in cui tesi principale e’: il capitalismo e’ il male in persona e i suoi demoni sono le banche. L’ottimismo pero’ non l’abbandona: ‘Cinque anni fa’ il mio modo di vedere il mondo era una minoranza negli Usa, ora con Obama e’ tutto cambiato e c’e’ tanta speranza’.