Tin Tan canzoni

Attore, comico, cantante e ballerino di origini messicane, Tin Tan potrà forse non essere noto ai più, ma la sua è una carriera tutta da scoprire. Nel corso della sua ricca carriera ha saputo mantenere le proprie origini anche all’interno della cultura statunitense, contribuendo a fornire nuovi modelli per i personaggi messicani al cinema. A lui si deve infatti la diffusione della cultura dei pachuco, come anche di numerose altre tradizioni del proprio paese d’origine.

 
 

Ecco 10 cose che non sai di Tin Tan.

Tin Tan: la sua biografia

10. La sua carriera di comico nacque per caso. Cresciuto a Città del Messico con il nome di Germán Valdés, il futuro attore aveva trovato lavoro nella redazione di un radio locale, dove lavorava come speaker. Qui egli si trovò un giorno a imitare uno dei suoi colleghi, non sapendo che il microfono con cui era solito lavorare era in quel momento acceso. Tutti ebbero così modo di ascoltare la sua improvvisazione comica, che gli permise di ottenere grande popolarità. Valdés venne così promosso a primo speaker della radio, avendo modo di dar vita a nuovi sketch. Grazie a questi inizio ad ottenere sempre più contatti da studios cinematografici che lo volevano nei loro film.

9. Non gli piaceva il suo nome d’arte. Al momento di intraprendere la carriera nel mondo dello spettacolo, Valdés decise di ricercarsi un nome d’arte. Si scelse allora Topillo, che nello slang messicano significa “imbroglione”. Un suo amico, tuttavia, gli disse che questo suonava troppo volgare e non adatto ad un comico. Al suo posto suggerì Tin Tan, basato sul suono delle campane. Valdés, però, non apprezzò da subito tale proposta, giudicandola poco incisiva. In mancanza d’altro, iniziò comunque ad usare tale soprannome, e poiché grazie a questo cominciò ad ottenere sempre più successo decise infine di tenerlo.

8. Ha ricevuto un importante riconoscimento. Nonostante la sua lunga e fortunata carriera, Tin Tan rimase un personaggio apprezzato più dal pubblico generalista che non dall’industria o dalla critica. Egli infatti non ricevette mai un’elevata considerazione durante la sua attività. Il riconoscimento più prestigioso da lui ottenuto fu la Medalla Virginia Fábregas, una medaglia assegnata per i 25 anni di servizio professionale dall’Associación de Actores de México. Fortunatamente, con il tempo il suo lavoro è stato in gran parte rivalutato, e oggi Tin Tan è uno dei più apprezzati interpreti del suo genere.

Tin Tan e il pachuco

7. Rese celebre la figura del pachuco. Con i numerosi film da lui interpretati, Tin Tan si affermò in particolare grazie alla figura del pachuco. Questo è un termine che designa gli immigrati messicani negli Stati Uniti, i quali erano soliti parlare una lingua ibrida di spagnolo e inglese, divenuto noto come spanglish. Inizialmente tali personaggio venivano sempre raffigurati come persone vestite bene, ma con atteggiamenti poco signorili. Ciò permetteva così di identificarli con la figura del malavitoso. Grazie a Tin Tan, si iniziò invece a dar vita ad un nuovo immaginario, e i pachuco divennero personaggi dotati anche di grande comicità.

Tin Tan film

Tin Tan: i suoi film

6. Ha recitato in numerosi lungometraggi. Tin Tan debutta al cinema con il film The Disobedient Son (1944), per poi affermarsi grazie a titoli come The Lost Child (1947), Music, Poetry and Madness (1948), The Mark of Skunk (1950), When Women Rule (1951), The Beautiful Dreamer (1952), The Unknown Mariachi (1953), El vizconde de Montecristo (1954), Las aventuras de Pito Pérez (1957), A Thousand and One Nights (1958), The Phantom of the Operetta (1960), Especialista en chamacas (1965), El Capitán Matarraya (1970), Chanoc en las garras de las fieras (1970), The Incredible Professor Zovek (1971), e Chanoc contro el tigre el vampiro (1972). Questi sono soltanto alcuni dei tanti film da lui interpretati. Si stima che Tin Tan sia infatti apparso in oltre cento film.

5. È stato anche produttore e regista. Nel corso degli anni, Tin Tan non si è distinto però soltanto per le proprie doti da attore. Egli ha infatti ricoperto diversi ruoli, dallo sceneggiatore al compositore, passando dalla produzione alla regia. Proprio nei panni di quest’ultima figura, ha dato vita al film El Capitán Mantarraya, commedia che lo vede anche protagonista. Ha poi prodotto diversi dei suoi film a cui era più legato, in particolar modo svolgendo tale attività tra gli anni Cinquanta e gli anni Settanta.

4. Ha doppiato due celebri film della Disney. Ormai divenuto estremamente popolare nel suo paese d’origine, Tin Tan viene anche chiamato a partecipare al doppiaggio spagnolo di due celebri film dello studios fondato da Walt Disney. Si tratta di Il libro della giungla (1967) e Gli Aristogatti (1970). Nel primo di questi, l’attore diede voce al celebre personaggio dell’orso Baloo, ottenendo ampi consensi per la sua performance. Per il secondo celebre titolo diede invece voce al protagonista, il gatto Romeo. Anche in questo caso l’attore venne lodato come la miglior voce spagnola possibile per il personaggio.

Tin Tan: le sue canzoni

3. È noto anche come cantante. In molte delle pellicole da lui interpretate, Tin Tan si è distinto anche come un dotato cantante, e grazie alla sua voce ha saputo impreziosire le sue scene con memorabili canzoni. Molte di queste erano inoltre composte proprio da lui, come La cancion de monstruo e Dalila. Altri celebri titoli presenti nei suoi film sono Bonita, Twist, twist, twist, El Panadero, Contigo, Señora tentación. La presenza di questi, e molti altri, brani gli permetteva di sfoggiare una grande versatilità. Tin Tan stupiva infatti passando dalla recitazione al canto, dal ballo alle improvvisazioni comiche più inaspettate.

Tin Tan e Marcelo Chávez

2. Formò un famoso duo comico. Nell’immaginario comune la figura di Tin Tan è inoltre spesso legata a quella del comico Marcelo Chávez. Questi fu suo partner in numerosi film, dal debutto fino agli ultimi anni. I due, infatti, erano particolarmente legati l’uno all’altro e si consideravano come fratelli. Nei film che li vedevano recitare insieme, inoltre, mentre Tin Tan si esibiva in brani cantati, Chávez era solito accompagnare il suo canto suonando la chitarra. Molta della loro fortuna deriva dall’aver instaurato una chimica di coppia rara, che gli permetteva di dar vita a sketch comici particolarmente brillanti.

Tin Tan: la sua morte

1. Tin Tan nacque a Città del Messico, in Messico, il 19 settembre del 1915. L’attore, alto circa 170 centimetri, è deceduto il 27 giugno del 1973, all’età di 57 anni a causa di un’epatite degenerata poi in cancro.

Fonte: IMDb, TinTan.com