Arrow 4: Stephen Amell commenta il finale di stagione

918
Arrow 5

E’ andato in onda il finale di stagione di Arrow 4, il quarto ciclo di episodi della serie televisiva di successo targata The CW. Ebbene oggi il protagonista Stephen Amell ha così commentato il finale.

“Quando abbiamo iniziato eravamo lo show dei supereroi senza poteri. Grazie al nostro successo e alle opportunità che ha avuto The CW, ci siamo un po’ allontanati da quell’iniziale pregio perché stavamo introducendo Barry Allen e nelle stagioni successive abbiamo guidato Legends of Tomorrow per dare vita allo show”.

Sulla possibilità di vedere Arrow e Supergirl insieme, ha rivelato:

“Non c’è nessun personaggio nessun altra serie da introdurre in questa stagione e penso che come risultato avremo bisogno di focalizzarci  sugli elementi principali dello show, che in passato definivano Arrow. Secondo il mio punto di vista,  sono scene di combattimento fisico, nessun superpotere, e affrontare il compito di ripulire Starling City”.

[nggallery id=270]

Arrow 4x23Arrow è una serie televisiva statunitense sviluppata da Greg Berlanti, Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg. È basata sul personaggio di Freccia Verde, supereroe protagonista di una serie di fumetti pubblicata da DC Comics. Viene trasmessa dal 10 ottobre 2012 sul canale The CW. In Italia la serie è stata trasmessa in prima visione su Italia 1 dall’11 marzo al 27 maggio 2013. Dal 10 gennaio va in onda in Italia la seconda stagione su Italia 1, anche se precedentemente la versione sottotitolata in italiano della stessa stagione è stata trasmessa dal 22 ottobre 2013 su Premium Action.

Arrow 4

Trama:La serie segue le avventure del playboy miliardario Oliver Queen scomparso per cinque anni perché naufragato su un’isola infernale chiamata “Lian Yu” (Purgatorio). Il protagonista, salvatosi riesce a tornare finalmente a casa, a Starling City, dove assumerà l’identità segreta di Arrow, l’Incappucciato o il Giustiziere per combattere il crimine e la corruzione della sua città, seguendo una lista di nomi trovata in una tasca della giacca del padre prima di seppellirlo. Facendo uso delle abilità fisiche, delle tecniche di lotta, dell’incredibile maestria con l’arco e aiutato dal suo braccio destro e confidente John Diggle e dall’abile informatica Felicity Smoak, perseguiterà uno ad uno i criminali e i malviventi che minacciano la sua città e i suoi affetti. La narrazione segue due fili temporali distinti. In ogni episodio accanto alla svolgimento dell’evento relativo viene narrata brevemente ma continuativamente, in flashback, la storia degli anni sull’isola, della lotta per la sopravvivenza, delle scelte talora disumane compiute, dei combattimenti contro i malvagi incontrati, e di come tutto ciò ha trasformato Oliver in un combattente specializzato ad uccidere. Alla fine della seconda stagione, nei flashback, si apprende che Oliver è stato anche ad Hong Kong, in Cina, prima di riuscire a tornare a casa.

via EW