C’era una volta 1×19: recensione dall’episodio

378
C'era una volta 1x19

In C’era una volta 1×19 Kathryn è viva, Mary Margaret assolta e Regina, ancora una volta, si è fatta sfuggire di mano la situazione. Arrivati al diciannovesimo episodio, abbiamo scoperto chi si cela veramente dietro ogni abitante di Storybrooke… tuttavia c’è qualcuno che non ce la conta ancora giusta: chi è August? Porta con sé una macchina da scrivere e crede ciecamente nelle parole di Henry…che sia lui, il narratore della storia o magari è semplicemente riuscito a sfuggire alla maledizione? E se sì, come? E, ancora, cosa ci ricava August da tutta questa storia, cos’è che cerca? La maledizione della regina cattiva ha portato via qualcosa a tutti…e al misterioso scrittore, ha portato via il padre, stando alle sue parole. Davanti a questa rivelazione ecco che la mente inizia a lavorare febbrile: chi è che manca all’appello? Quale fiaba è rimasta?

A quanto pare, insomma, la maledizione di Regina perde da più di qualche parte. Tanto nel mondo reale quanto nel mondo delle fiabe, il marcio è sempre in agguato e questo Bae, lo sa bene. Chi è Bae? Lo abbiamo già visto nell’episodio nel quale scopriamo le oscure origini di Tremotino: da padre di famiglia disperato a squilibrato affetto da deliri di onnipotenza, il passo è breve. Tremotino è diventato mostruoso non solo nell’aspetto, ma nel profondo dell’anima. L’amore che prova verso il figlio, Bae, è l’unico spiraglio di umanità che gli è rimasto, ma è anche ciò che lo fa sentire in diritto di esercitare il suo immenso potere sulle vite di chi incontra il suo cammino e, soprattutto, quello di suo figlio.

Negli occhi del mostro, Bae riesce a stento a riconoscere suo padre: non ha altra scelta, deve fare tutto il possibile per salvarlo da se stesso. La Fata Turchina gli viene in aiuto, donandogli un fagiolo che lo avrebbe messo in connessione con un altro mondo… un mondo senza magia. Ma il briciolo di umanità rimasto in Tremotino non basta a fargli spiccare il volo… un’esitazione e Bae è andato, catapultato in un altro mondo, senza suo padre. E’ successo: Tremotino ha perso davvero tutto. Torniamo nel mondo reale e pensiamo “E’ fatta!!! August è il figlio di Tremotino!”, però c’è qualcosa nell’aria che non ci convince e…abbiamo ragione! Nell’abbraccio tra lo scrittore e Mr. Gold non c’è calore, è tutta una menzogna. Il mistero rimane e il final season si avvicina… i nodi verranno tutti al pettine?

Once Upon a Time 1×19 (C’era una volta)

Once Upon a Time (C’era una Volta) è la nuova serie tv ideata da Edward Kitsis e Adam Horowitz per il network americano della ABC. La serie tv prende in prestito elementi e personaggi dal mondo Disney e dalle più popolare letteratura occidentale, folklore e fiabe.

In Once Upon a Time (C’era una Volta)  proprio quando sembra che Storybrooke possa godersi po’ di pace la città viene ancora una volta minacciata da forze oscure. Il malevolo Mr. Hyde è stato separato dal dottor Jekyll e ha portato con sé i suoi compagni, gli abitanti della Terra delle storie mai raccontate. A peggiorare le cose c’è la metà oscura di Regina – La Regina Cattiva – che è ancora viva nonostante il suo cuore sia stato schiacciato: non possedendo una coscienza la Regina Cattiva ha dichiarato guerra agli eroi. Nel frattempo il passato di Aladdin come precedente Salvatore diventa un nuovo fattore nel ruolo di Emma come attuale Salvatrice, ed essa è in procinto di essere spinta ai limiti, che la potrebbero portare ad un futuro senza lieto fine. Nel frattempo Gold cerca di riavere di nuovo il cuore di Belle in modo che possano essere una famiglia per il loro futuro bambino. Belle dà alla luce suo figlio ma per proteggerlo da Tremotino decide di abbandonarlo e di metterlo al sicuro con Fata Turchina come Fata Madrina del suo piccolo. La Regina Cattiva intanto decide di rubare la lampada del Genio dove è rinchiuso Aladdin.