Crisis 1X03 recensione dell’episodio con Rachael Taylor

638

Crisis 1x03 1  Dopo il risultato positivo ottenuto all’Ambasciata Pakistana, gli agenti Dunn (Rachael Taylor) e Finley (Lance Gross) capiscono che è arrivato il momento di interrogare i genitori più potenti dei ragazzi rapiti e si recano alla Casa Bianca. Il Presidente Devore (John Allen Nelson) e la First Lady (Melinda McGraw) si dimostrano persone intelligenti oltre che genitori preoccupati e danno il loro sostegno alle indagini dell’FBI. Prima di andarsene Dunn e Finley interrogano anche Frank Beckwith (Michael Bunin), il Capo di Gabinetto della Casa Bianca, capendo di trovarsi davanti al successivo genitore nella lista dei rapitori. Infatti, Beckwith ha ricevuto da Gibson (Dermot Mulroney) il compito di contattare un suo amico, il Generale Osburne (Fredric Lehne), affinché Clark Froy (Jonathan Adams), altro padre disposto a tutto, possa torturarlo per estrargli informazioni sull’Operazione Lennox. Nel frattempo, mentre all’FBI il piccolo Anton e suo padre aiutano gli agenti a identificare gli altri genitori che verranno contattati, Kyle Devore (Adam Scott Miller) cerca di fuggire dalla villa in cui è tenuto prigioniero insieme ai suoi compagni, ma viene scoperto e quasi ucciso.Crisis 1x03 2

Crisis continua a darci un buon motivo per seguire i suoi appuntamenti settimanali. Ormai sappiamo bene che le abilità di Francis Gibson gli permettono di affrontare qualsiasi imprevisto, come quello all’Ambasciata, e di proseguire con il suo dettagliato piano di vendetta; se questo non bastasse al pubblico per temere lo scaltro, spietato ma anche ‘corretto’ ex-analista della CIA, la capacità di persuadere qualcuno a suicidarsi non si può ignorare. Le sue conoscenze in ambito politico, militare o d’intelligence abbinate a quelle sulla natura umana gli permettono di trasformare le persone sulla sua lista in pedine incoscienti, in reali burattini, rendendolo pericolosamente imprevedibile. In quest’episodio, intitolato What Was Done to You, la parte giovane del cast viene quasi completamente dimenticata a favore di figure adulte più significative nell’economia della storia, come il Presidente e il Generale Osborne. Crisis 1x03 3Nelle mani di quest’ultimo personaggio sono affidate informazioni fondamentali oltre che un breve momento di suspense quando il nostro cattivo rischia di essere smascherato. Lo sceneggiatore e creatore Rand Ravich dimostra di nuovo di sapere quando aggiungere degli input narrativi, determinanti sia a livello episodico che stagionale, in grado di sostenere il consueto arco di pausa settimanale. Tuttavia, gli ascolti perdono quasi un punto, toccando quota 4.34 m di telespettatori.

Il prossimo episodio, con il titolo We Were Supposed to Help Each Other, andrà in onda il 6 Aprile su NBC.