Si intitolerà Exodus, Falling Skies 4×03, il terzo episodio della serie di successo prodotta da Steven Spielberg.

 

Falling Skies 4x03In Falling Skies 4×01, Alla periferia di Charleston, a pochi passi dalla sicurezza tanto agognata, il Mason Clan e la restante seconda massa improvvisamente si trovano sotto attacco brutale per opera di una nuova macchina da guerra Espheni – e una nuova creazione mortale diversa da qualsiasi cosa incontrato in precedenza. Diviso foglie ai quattro venti, i Mason devono stringere nuove relazioni e abilità per sopravvivere.

Falling Skies è una serie televisiva statunitense di genere fantascientifico creata da Robert Rodat e prodotta da Steven Spielberg. La prima stagione ha debuttato il 19 giugno 2011 sul canale via cavo TNT ed è composta da dieci episodi. In Italia, la serie viene trasmessa in prima visione sul canale satellitare Fox dal 5 luglio 2011. Mentre in chiaro viene trasmessa da Cielo dal 7 maggio 2012. L’11 luglio 2012 la serie è stata rinnovata per una terza stagione che è stata trasmessa dal 9 giugno al 4 agosto 2013. Il 2 luglio 2013, la TNT ha rinnovato la serie per una quarta stagione da dodici episodi, due in più rispetto alle precedenti tre stagioni, che sarà trasmessa a partire dal 22 giugno 2014.

La Terra è stata invasa da una potente razza aliena, che ha messo in ginocchio l’intero pianeta neutralizzando le apparecchiature elettroniche e sterminando il 90% della popolazione umana. Tom Mason, ex professore di storia all’Università di Boston, fa parte di un gruppo di resistenza nel reggimento Seconda Massachusetts. Gli alieni, rinominati Skitter dagli americani, sono delle creature molto simili a dei ragni giganti, con sei arti inferiori e due superiori. Hanno dei Robot, detti Mech, dalla forma bipede.

La Seconda Massachusetts è riunita a difendere i civili in una scuola abbandonata, dove soldati e combattenti improvvisati vivono nel terrore. All’inizio rimangono nascosti agli Skitter che indisturbati fanno schiavi a volontà fra i più giovani applicando loro l’ “impianto”, un dispositivo che presumibilmente applica agli esseri umani la possibilità di comunicare attraverso onde radio come fanno anche gli Skitter e che influenza i pensieri dei bambini rapiti sottomettendoli alla specie aliena.