Game of Thrones 4×04 recensione dell’episodio con Nikolaj Coster-Waldau

Game of Thrones 4X04 1Il processo per regicidio è alle porte. Tyrion Lannister è ancora sotto chiave e spera nell’intervento del fratello, che a sua volta è profondamente lacerato tra il dovere di Comandante della Guardia Reale, l’amore fraterno che lo lega a Tyrion, e l’amore di altro genere per Cersei. La regina reggente è ormai un contenitore di vino e di odio, pronta a riversare la sua collera sul fratellino deforme, preoccupata solo dell’incolumità dell’altro figlio, Tommen, destinato a diventare re. Ma sarà davvero stato Tyrion l’artefice della meritata, seppur terribile morte toccata a re Joffrey? Il nano dice di no, e ci sono altre persone che sembrano rivendicare il merito del feroce gesto, chi sarà il colpevole? Jamie sembra credere al fratello, e per la prima volta nella sua vita prende una decisione onorevole, della quale mette a parte Brienne.

Intanto la story line che si ambienta sulla Barriera e nel profondo nord sembra intraprendere un percorso molto diverso rispetto alla storia tracciata dai libri. Jon Snow intraprende un’impresa rischiosa, mentre Bran, con Hodor, Meera e Jojen, si imbatte in un ‘contrattempo’ imprevisto.

Game of Thrones 4X04 3Mentre Daenerys, a Meereen, continua il suo glorioso progetto di liberare il mondo dalla schiavitù, nella capitale del regno un’altra donna trama per farsi largo nel gioco del trono. Margeary, adesso promessa sposa di Tommen, avrà un compito molto difficile: cercare di prendere il posto della madre Cersei nel cuore del giovane erede al trono.

L’episodio di Game of Thrones 4X04, pur non concedendoci moltissima azione, ci regala dei momenti molto intensi ed interessanti, soprattutto per quanto riguarda le dinamiche ‘di palazzo’. Jaime è senza dubbio il fulcro di tre relazioni che sono destinate irrimediabilmente a scontrarsi: la sorella gemella/amante, il fratello e l’amica Brienne faranno di lui quasi il protagonista di questa puntata, grazie ad un Nikolaj Coster-Waldau in forma smagliante. Molto interessante è anche la costruzione della ‘confessione’ dell’assassino di re Joffrey: mostrata in più momenti e in maniera articolata e misteriosa, la rivelazione arriverà come una lampadina che si accende nella testa dello spettatore attento. Altro elemento di grande interesse, in questa Game of Thrones 4X04, è il personaggio di Margeary: la ragazza dimostra di saper giocare al gioco del trono, e Natalie Dormer con fascino e astuzia le rende un servizio eccellente.

Game of Thrones 4X04 2D’altro canto, il personaggio di Dany sta rivelando anche nella serie i limiti che ha nei romanzi: la sua cocciutaggine, la sua sete di giustizia così ostentata, ne fanno un personaggio forte ma allo stesso tempo quasi sgradevole. Su e oltre la Barriera intanto le story line di Bran e di Jon si stanno sviluppando in maniera imprevista, con grande merito degli sceneggiatori che osano e tentano strade alternative alla dispersività dei romanzi.

RASSEGNA PANORAMICA

Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -