Hannibal 1x08

Dopo ciò che è successo in Fromage, la serie deve essere assolutamente rinnovata. Hannibal infatti ha finalmente trovato la sua strada dopo un lungo periodo di incertezza ed ora nessuno lo ferma più. Benchè il caso della settimana sia stato introdotto con qualche forzatura, il suo sviluppo ha regalato mille sorprese ed un colpo di scena finale davvero emozionante. Will e il buon Jack si troveranno ad indagare su un caso alquanto disturbante, che metterà il dottor Lecter in una scomoda situazione. Mentre Will ha una breve parentesi amorosa con la sua carismatica psicologa/collega di lavoro, Hannibal invece si troverà faccia a faccia con lo stesso serial Killer che è nel mirino dell’FBI.

Fa nuovamente la sua seppur breve comparsata, la sensuale Gillian Anderson che pian piano si insinua nella mente di Hannibal, facendo cadere alcune certezze del dottore dalle strane abitudini culinarie. Fromage quindi risulta essere un episodio completo, disturbante e con un pizzico di fascino perverso che colpisce e stordisce fatalmente. Se quindi il dottor Hannibal si trova a compiere un gesto che cambierà la sua intera esistenza, Will e lo stesso Jack, cominciano a sospettare che lo stesso dottore possa nascondere un piccolo e scomodo segreto. Con questo ottavo episodio, lo schema narrativo è stato letteralmente sconvolto, dando vita ad una perfetta linea narrativa che regalerà molte sorprese. Parlando di ascolti e ratings però, la serie di Bryan Fuller sembra non avere speranza di rinnovo: e se Hannibal passasse su un canale satellitare? Si vocifera addirittura che il famosissimo Amanzon, voglia acquistare la serie e produrne una seconda stagione. A quanto sembra, tutti si stanno convincendo del grande potenziale di questo interessante show televisivo.

 

 
Articolo precedenteGame of Thrones 3×08: recensione dell’episodio “Second Sons”
Articolo successivoDoctor Who rinnovato!
Nato e cresciuto in un piccolo centro vicino Napoli, Carlo fin da ragazzino, è rimasto sedotto dal mondo del cinema e dalle serie tv.  Lettore accanito di saghe fantasy (la sua preferita è Il Ciclo di Shannara), conosce a memoria le battute del film Marnie del grande Alfred Hitchcock; divoratore onnivoro di serie tv, è cresciuto tra la generazione di Beverly Hills e quella di Dawson's Creek anche se la sua serie tv preferita rimane Buffy. Adora tutto ciò che il regista JJ Abrams partorisce dalla sua mente, e vorrebbe essere il confidente di Steven Spielberg. Con una camera piena di gadget e DVD, Carlo si sente americano per adozione e coltiva il sogno di lavorare in una redazione giornalistica, ma soprattutto di  andar via dal piccolo centro dove vive per poter rincorrere il suo ormai più che ventennale sogno nel cassetto.