Mentre cresce l’attesa per la messa in onda della nuova stagione di House of Cards, oggi arriva la notizia che un ritratto di Frank Underwood è stato esposto allo Smithsonian, Washington. Kevin Spacey ha così commentato:

 

House of Cards

“Sono veramente contento di essere stato incluso in un’opera d’arte esposta da un’istituzione così importante. Quando la Smithsonian’s Portrait Gallery ha contattato per la prima volta me e Jonathan per parlare di un mio ritratto, volevo vedere se Jonathan fosse in grado di svelare un vero e proprio ritratto presidenziale. E’ un vero onore essere esposto allo Smithsonian ed è elettrizzante vedere Frank prendere il proprio posto tra i presidenti in questo contesto storico”.

Il ritratto è stato fatto da Jonathan Yeo.

[nggallery id=292]

House of Cards – Gli intrighi del potere (House of Cards) è una serie televisiva statunitense, concepita e prodotta da Beau Willimon e distribuita dal 2013 attraverso il servizio streaming on demand Netflix.

È un adattamento dell’omonima miniserie televisiva prodotta dalla BBC, a sua volta basata sull’omonimo romanzo di Michael Dobbs. Ambientata nell’odierna Washington D.C., segue le vicende di Frank Underwood (Kevin Spacey), un Democratico eletto nel quinto distretto congressuale della Carolina del Sud e capogruppo di maggioranza (Majority Whip) della Camera che, dopo essersi visto sottratto il posto daSegretario di Stato che il neopresidente gli aveva promesso, inizia un giro di intrighi per giungere ai vertici del potere americano. La sua fedele (non in tutti i sensi) moglie, Claire Underwood (Robin Wright), lo aiuta nel suo piano.

Al suo debutto ha riscontrato successo di critica e pubblico. Per la sua prima stagione, House of Cards ha ricevuto 9 Primetime Emmy Award nomination, diventando la prima serie TV distribuita online a ricevere tante nomination. Tra le categorie in cui è stata nominata, miglior serie drammatica, miglior attore protagonista in una serie drammatica per Kevin Spacey, miglior attrice protagonista in una serie drammatica perRobin Wright, e miglior regia in una serie drammatica per David Fincher. La serie ha inoltre ricevuto 4 nomination ai Golden Globe e Robin Wright ne ha vinto uno nella categoria per la miglior attrice. Per la sua seconda stagione la serie ha ricevuto 13 nuove nomination agli Emmy Award.

Fonte: EW