I genitori americani contro American Horror Story Hotel e Scream Queens

-

Il Parents Television Council, ovvero letteralmente il consiglio televisivo dei genitori, si scaglia contro Ryan Murphy. Il gruppo di conservatori che monitora la TV americana si è piuttosto irritato dopo il debutto di American Horror Story: Hotel su FX e Scream Queens su Fox, entrambi prodotti da Murphy e Brad Falchuk.

Tim Winter, presidente del gruppo, ha definito il season premiere di Hotel una “combinazione incredibile di sesso e violenza”. Effettivamente la storyline di Lady Gaga e Matt Bomer non è propriamente semplice e adatta a un pubblico giovane, inoltre proprio durante la 5×01 Max Greenfield viene violentato con un sadico sex toy.

“È il più vile e scioccante contenuto che abbia mai visto in TV. Di sempre.” È quanto scritto da Winter in una mail che mira a boicottare la serie. “Molti americani non hanno neppure idea che questi contenuti vengano finanziati anche dagli introiti pubblicitari della TV via cavo durante il primetime. Ognuno sta pagando per questo tipo di programmi scandalosi.”

Il PTC ce l’ha con Murphy e Falchuk anche per Scream Queens, ritenuto appropriato dai 14 anni in su e che va in onda dalle 19 in diverse zone. “Nonostante questo nello show ci sono decapitazioni e si parla di necrofilia all’ora di cena… tutto sponsorizzato da McDonalds” ha scritto Winter.

 
 
Aurelio Vindigni Ricca
Fotografo e redattore sul web, caporedattore di Cinefilos Games e direttore editoriale di Vertigo24.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -