Limitless 1×17 recensione dell’episodio con Jake McDorman

Brian (Jake McDorman) e Rebecca (Jennifer Carpenter) vengono messi in quarantena dopo essere stati esposti a una sostanza sconosciuta nel corso di un’indagine, al fine di scoprire chi ha provocato un black-out in tutta la città. A causa dello spazio ristretto nel quale sono confinati, i due si ritrovano a fare i conti con i rispettivi problemi di fiducia, che sorgono quando Brian viene sorpreso con la sua scorta personale di NZT.

limitless-1x17Questa settimana Limitless 1×17 ha segnato un punto di svolta nella serie: servendosi di quello che poteva apparire l’ennesimo episodio riempitivo, infatti Close Encounters, fin dal principio, ha predisposto in maniera molto efficace il palcoscenico dove Brian e Rebecca arriveranno alla resa dei conti e non senza drastiche conseguenze per entrambi.

limitless-1x17-2Dopo il confronto con l’Agente Harris, Brian si ritrova a fare i conti anche con la sua famiglia: sorpreso con la sua scorta personale di NZT, il nostro protagonista non trova altra soluzione plausibile che scappare per risolvere i suoi guai, lasciandoci con il presentimento che Limitless 1×17 non sia altro che l’inizio della fine, in termini di rapporti di lavoro fra Brian e l’FBI e soprattutto che segni invece il principio della resa dei conti con il Senatore Morra, anche se il ritorno di Bradley Cooper sulle scene, per il momento, sembra ancora essere una lontana speranza.

Pare invece che la Limitless 1×18 vedrà il ricongiungimento di Piper (guest star dell’episodio “The Assassination of Eddie Morra”) con Brian ma quest’ultimo non dovrà sottovalutare le doti investigative dell’agente Harris, perché la verità è ormai davvero dietro l’angolo. Quindi, il prossimo episodio si preannuncia già come il più atteso della stagione ma è soprattutto molto apprezzabile il fatto che il serial stia andando a rompere il modello procedurale – riducendolo a controparte marginale- per tornare alla storia principale, che è di gran lunga l’aspetto più interessante di questo show.

RASSEGNA PANORAMICA

Martina Meschini
Classe 1993. Studio all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e talvolta scrivo di cinema nel vano tentativo di non pensare allo sconfortante divario fra giorni che mi restano da vivere e film da vedere.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -