Penny Dreadful 1x05

Un flashback lungo quanto tutta una puntata. Ecco da cosa è dominato l’episodio di Penny Dreadful 1×05, dal titolo Closer Than Sisters. Per la prima volta si entra in contatto con il personaggio di Mina, la figlia di Sir Malcolm, che quest’ultimo sta disperatamente cercando. Vengono fuori dettagli sul suo passato e soprattutto sul rapporto con Vanessa Ives, anticipato a gran voce anche dal titolo della puntata. Spariscono completamente tutti i personaggi di contorno.

 

Per quanto sia tecnicamente troppo uguale a se stesso e tremendamente televisivo (non potrebbe essere altrimenti), Penny Dreadful 1×05, la quinta puntata della serie creata da John Logan è quella con la miglior regia, affidata a Coky Giedroyc, con la miglior fotografia, scenografia e, forse, quello dove la sinergia attoriale funziona meglio. Nonostante sia un episodio molto meno violento delle puntate precedenti, è quello con il fascino macabro più elevato, a testimonianza che non serve per forza una scena disgustosa per creare un buon prodotto dell’orrore. E inoltre si, per la prima volta è possibile affermare che quell’atsmofera “vittoriana”, tanto osannata in sede promozionale pre-trasmissione, abbia finalmente fatto la sua comparsa.

Penny Dreadful 1x05L’enorme flashback, svela alcuni dettagli del passato, utili alla comprensione di molte delle cose che stanno accadendo nel presente. Per la prima volta, insomma, la serie prende corpo con un’ottica a tuttotondo e lo spettatore ha finalmente l’occasione di attingere da uno sguardo d’insieme, come a poter usufuire di un contesto generale che finora era assente.

A livello tecnico Penny Dreadful 1×05, si tratta del miglior episodio visto fino ad ora. Guardando l’affascinante flashback, che serve per approfondire e giustificare aspetti della trama principale, si ha la costante sensazione che debba interrompersi da un momento all’altro, in favore di un ritorno al presente; invece, resiste per tutto l’episodio. Certo, è stata curiosa la scelta di aver sviluppato l’intero salto nel passato in una sola puntata e non averlo disposto a piccoli assaggi nel corso della serie. Ma è stata una scelta coraggiosa ed ha parzialmente attutito il rischio di un’esplosione meno calibrata ed affascinante. Il passato è arrivato; ora manca il futuro.