Ray Donovan 2×08 recensione dell’episodio con Liev Schreiber

    476

    Ray Donovan-logo

    L’ottavo episodio di Ray Donovan riprende gli intrecci della puntata precedente, valutando “le conseguenze” delle scelte di Ray. Le dinamiche familiari e lavorative vengono mostrate come causa-effetto riuscendo a fornire il giusto ritmo alla puntata.

    Ray Donovan 2x08Sunny è un episodio che riesce, come raramente accade, ad intrecciare la vita familiare e quella lavorativa di Ray (Liev Schreiber), mondi che il noto faccendiere ha sempre tentato di tenere separati e controllare con mezzi diversi. Perciò, l’episodio si rivelerà essere una lunga preparazione per quello che segna la vera svolta narrativa mostrata in un tesissimo e inaspettato colpo di scena a fine episodio.
    La puntata inizia con Ray, solo dentro una casa vuota, come un avvertimento su come la sua famiglia si stia lentamente sgretolando sotto il peso dei suoi segreti. Abby (Paula Malcomson) continua la sua relazione con Jim (Brian Geraghty), ritrovando una piacevole intimità in cui non si sente usata per un unico scopo e finalmente libera di fidarsi dell’uomo con cui condivide le giornate, apprezzando questo ritrovato senso di “normalità”. Nel mentre Bridget (Kerris Dorsey) tiene nascosta la sua relazione con Marvin (Octavius J. Johnson) inventando le solite storie a Ray, cosa che invece non farà Terry (Eddie Marsan), offeso dal comportamento del fratello e per cui deciso a rifiutare qualsiasi rapporto, soprattutto a livello economico.
    Ray Donovan 2x08 (5)La puntata si snoderà attraverso le emozioni di Ray legate perlopiù alla frustrazione di non saper gestire, e soprattutto controllare, i danni da lui creati ed emersi alla festa di Conor. Siamo perciò lontani dalle puntate in cui la sua volontà decideva il futuro e le storie dei personaggi, ed i soldi erano la chiave per ogni malcontento. Il cambio di direzione si vede soprattutto nella vicenda di Lee, Ray è fin troppo distratto dai problemi personali per seguire con attenzione una questione così delicata; l’ennesima svista poterà un nuovo pericolo esterno che minaccia il mondo dei Donovan.

    L’episodio riesce a seguire, senza approfondire, le dinamiche familiari. L’unica vicenda veramente vissuta a pieno è quella tra Abby e Ray che fornisce l’ennesimo capitolo su come sia complesso il loro matrimonio. Parentesi che va lentamente a sfumare nella vita di Bridget, che come nel più classico dei paradossi,  vive la stessa drammatica vicenda che capitò a Ray quando era a Boston, dando il via ad un nuovo ciclo di eventi che regalano una puntata solida e ben studiata, che rafforza lo studio sui personaggi e prepara la narrazione per le ultime due puntate della stagione.