The Catch recensione dell’episodio pilota con Mireille Enos e Peter Krause

1022

Dopo mesi e mesi di interminabile attesa, pochi giorni prima di Pasqua è andato finalmente in onda il pilot di The Catch, la nuova serie della ABC prodotta niente di meno che da Shonda Rhimes, regina di Shondaland e della tv americana.
La storia è quella di Alice Vaughan (Mireille Enos), un’affascinante investigatrice privata di Los Angeles, esperta nello smascherare i più abili truffatori, ingannata incredibilmente dal suo fidanzato Christopher Hall (Peter Krause) che, poco prima della celebrazione delle loro nozze, riesce a rubarle con uno stratagemma i risparmi di una vita e la sua preziosa lista clienti per poi svanire nel nulla.

The Catch pilotLa serie, che in fase di produzione ha subito molteplici cambiamenti, soprattutto nel cast – Damon Dayoub avrebbe dovuto interpretare Kieran Booth, fidanzato di Alice, e Bethany Joy Lenz sarebbe dovuta essere la sua compagna e complice Zoe, sostituita poi da Sonya Walger – è arrivata sul piccolo schermo con un look completamente diverso da quello visto nel primo trailer rilasciato a metà dello scorso anno. Eppure nonostante l’aggressiva campagna pubblicitaria – per mesi abbiamo seguito gli avvicendamenti della serie -, il pilot di The Catch The Catch pilotha tradito le aspettative del pubblico abbinando alla semplicità della trama, tipica delle serie catch-me-if-you-can, uno stile decisamente troppo affettato. Ma volendo anche tralasciare l’estetica che può più o meno incontrare i gusti del pubblico, quello che maggiormente colpisce dell’episodio è il suo andamento forse troppo lineare; i quaranta minuti della puntata scorrono infatti molto lentamente e ci si ritrova a sperare in un colpo di scena che purtroppo non arriverà mai. Una delusione inoltre, a sorpresa, sono i due protagonisti già famosi per aver The Catch pilotpartecipato a serie di successo come The Killing, Six Feet Under e Dirty Sexy Money; mentre Peter Krause sembra affetto da una strana paralisi facciale che gli impedisce di esprimere qualsiasi tipo di emozione, Mireille Enos sembra essere convinta che ansimare sia la soluzione recitativa ideale per il suo personaggio.
Insomma, dopo aver stregato il suo pubblico prima con Grey’s Anatomy – il medical drama più longevo della tv secondo solo a E.R – poi con Scandal e in ultimo con How To Get Away With Murder, stavolta anche la cara Shonda è caduta vittima della banalità consegnandoci un prodotto per nulla all’altezza delle aspettative.

Vi ricordiamo che il secondo episodio di The Catch, dal titolo The Real Killer, andrà in onda giovedì 31 marzo sempre sul canale della ABC.