The Tomorrow People 1×06 recensione dell’episodio con Robbie Amell

449

the-tomorrow-people-logo

Prima Stephen (Robbie Amell), poi Cara (Peyton List) e John (Luke Mitchell), questa settimana invece tocca a Russell. Pian piano stiamo imparando a conoscere meglio tutti i nostri protagonisti, il loro passato, la loro vita da “umani”. Scopriamo infatti che Russell (Aaron Yoo) era un talentuoso pianista con un padre a dir poco autoritario che non gli lasciava un attimo di respiro. Forse per spirito di ribellione quindi, il ragazzo faceva del gioco d’azzardo il suo passatempo e grazie ai suoi poteri gli veniva tutto piuttosto facile. Anche il Russell di oggi gioca con i suoi poteri per guadagnare dei soldi, ed è proprio durante una partita a biliardo che conosciamo un nuovo personaggio, Piper (Aeriel Miranda). La ragazza è evidentemente una dei Tomorrow People, ma gli altri devono guadagnarsi la sua fiducia.

The-Tomorrow-People-1x06

Intanto veniamo a sapere che Russell ha avuto un’emergenza in famiglia e deve tornare a casa, infrangendo il protocollo. Data la gravità della situazione John decide di andare con lui e lascia Cara e Stephen a occuparsi del problema – Piper. É un episodio in cui si saldano i rapporti. Impariamo a conoscere Russell durante il suo buddy road trip con John, che lo capisce meglio di tutti, e impariamo anche che forse Cara vede in Stephen qualcosa che non aveva mai visto in nessun altro. Il nostro villain invece, ha un bel po’ da fare questa settimana e lascia i suoi soldati il compito di catturare Piper, che si scoprirà essere sorella di qualcuno che conosciamo ormai bene. Scopriremo anche che Jedekiah (Mark Pellegrino) ha un segreto davvero scottante che nasconde accuratamente.

The-Tomorrow-People-1x06-1

Episodio davvero interessante quindi, ricco di novità, rivelazioni e sentimenti in gioco. Emerge il lato emotivo della serie, i cambiamenti che i personaggi stanno per affrontare. É una sorta di nuovo inizio, di una consapevolezza ritrovata.
Non è facile abituarsi a vivere nascosti in un rifugio giorno dopo giorno, dimenticandosi di aver avuto una vita, degli affetti, dei ricordi. I nostri ragazzi speciali sanno che per sopravvivere ad un mondo che non li accetta devono star attenti e nascondersi, ma stanno imparando che sopravvivere non è vivere. Il rifugio è il loro posto sicuro ma, come impariamo con Russell, sta diventando un modo per scappare, per fuggire dai fantasmi del passato. Più cercano di allontanarsi, più la loro vecchia vita li insegue. Non si può fuggire a lungo perché il passato è una parte di noi e John lo sa bene. L’arrivo di Stephen ha stravolto tutte le carte e Cara sembra capirlo meglio di chiunque altro. Lui è onesto, testardo, generoso, ma anche estremamente impulsivo. Stephen ha quella scintilla che negli altri si sta affievolendo, la sua umanità. É la sua forza e la sua debolezza, ma è quello che lo rende vivo. I Tomorrow People continuano ad essere in pericolo, ma questa volta le cose sono diverse. Stephen sta dando a questi ragazzi una ragione per combattere, qualcosa che suo padre non è riuscito a fare.