The Walking Dead 5

Cresce l’attesa per la messa in onda del finale midseason di The Walking Dead 5, lo show di successo trasmesso da AMC e basato sull’omonimo fumetto. Ebbene oggi l’attore protagonista Norman Reedus, interprete di Daryl, , parlando a TV Guide ha descritto un po’ questo finale e sentite cosa dice.

LEGGI ANCHE: The Walking Dead: le location reali [FOTO]

“Alcuni momenti della puntata saranno devastanti”. L’attore si è poi soffermato sul girare questo finale, e quanto sia stato difficile:

“Mi sono seduto su una cassetta delle mele con la testa fra le gambe e ho semplicemente pianto per un’ora. Volevo veramente evitare di perdere il controllo durante la scena, volevo che fosse come se avessi sprecato ogni lacrima nel mio corpo prima di iniziare le riprese, quindi mi sono semplicemente seduto lì e ho pianto e pianto e pianto”.

Dunque dalle sue parole potrebbe essere davvero un momento di cambiamento per Daryl:

“E’ uno di quei personaggi in cui continuano a fargli penzolare una carota davanti agli occhi e lui cerca di raggiungerla, ma la carota cade nel fango proprio prima che riesca a farlo”.

The Walking Dead è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2010.

The Walking Dead 5x08Ideata dal regista Frank Darabont, la serie è basata sull’omonima serie a fumetti scritta da Robert Kirkman, anche produttore esecutivo dello show, illustrata da Tony Moore e Charlie Adlard e pubblicata dalla Image Comics. Rispetto al fumetto, di cui comunque vengono seguite le linee guida a livello di trama, la serie presenta parecchie novità nella storia, come ad esempio l’introduzione di alcuni personaggi inediti.

Il primo episodio è stato trasmesso dal canale televisivo AMC il 31 ottobre 2010, durante il Fearfest. In Italia viene trasmessa, quasi in contemporanea, da Fox a partire dal 1º novembre dello stesso anno; l’episodio pilota è stato invece trasmesso in chiaro da Cielo il 21 aprile 2012.

Rick Grimes è uno sceriffo vittima di un incidente durante uno scontro a fuoco con dei fuorilegge: colpito alla schiena, va in coma, lasciando tra le lacrime la moglie Lori e il figlio Carl. Il risveglio, poco tempo dopo, è traumatico: l’ospedale è distrutto ed è pieno di cadaveri. Rick non ci metterà molto a capire la situazione: il “virus” che sembrava essere controllato prima del suo incidente, ha preso piede. I morti si risvegliano ed attaccano i vivi, la cui presenza è sempre minore. Lo sceriffo sfrutterà tutte le sue abilità di sopravvivenza e di capacità con le armi per sopravvivere ed uscire dalla città, trovando altri superstiti rifugiati tra i boschi: tra questi, ritrova la famiglia e il suo migliore amico Shane. Costretti poi a spostarsi, presto si accorgeranno che i veri nemici sono gli altri esseri umani, spinti unicamente dall’istinto di sopravvivenza.

Fonte: TVGuide