The Walking Dead 5X10 2La riflessione sull’andare avanti e provare ad aggrapparsi alla vita, portata avanti nel lungo monologo interiore di Tyreese con i suoi spettri nella puntata precedente si è dipanato per la maggior parte ddi questo The Walking Dead 5X10. È meglio combattere e resistere o sedersi e lasciarsi andare, per rinunciare per sempre alla sofferenza che è diventata la vita?

La riflessione sul valore di una vita ridotta a mena e stentata sopravvivenza si fonde con il cordoglio per due compagni dipartiti, per due personaggi completamente diversi tra loro che lasciano entrambi un familiare, una parte del loro sangue, profondamente ferita e affranta, incapace (sembra) di reagire.

Quello a cui non rinuncia un episodio così denso di riflessione è la tensione che cresce con il sapiente uso di inquadrature fisse e colonna sonora realizzata ad hoc, con le note lunghe e che si acuiscono man mano che passano i secondi, facendo salire l’attesa per qualcosa di tremendo e inesorabile. Abbiamo la sensazione che debba accadere qualcoa da un momento al’altro, sappiamo che nell’immobilità di questi corpi che ormai si trascinano come fossero loro stessi dei veri e propri “morti che camminano” è solo momentanea, e che da un momento all’altro arriverà qualcosa, o qualcuno, a chiedere il contro al gruppo, per essere sopravvissuto così a lungo.

The Walking Dead 5X10La strada per la sopravvivenza è semplice, viene chiaramente enunciata ma viene anche mostrata nei fatti: il branco, se unito, sopravvive.

L’episodio non manca anche di passaggi emotivamente coinvolgenti, nel momento in cui riviviamo, attraverso gli occhi affranti di Maggie (Lauren Cohan) o di Daryl (Norman Reedus), il dolore che avrebbe dovuto causare la morte di Beth, e che fino ad ora non avevamo ancora elaborato.

La serie AMC però ci ha insegnato che a questi momenti di riflessione, momenti che forse a ragione minano il grande interesse che lo spettatore potrebbe avere per lo show in continuità, seguono sempre puntate e avvenimenti di grande concitazione. E qualcosa nell’aria suggerisce che questi momenti si stanno avvicinando.