The Walking Dead 5×12 recensione dell’episodio con Andrew Lincoln

Dopo il cliffhanger della scorsa settimana, Rick (Andrew Lincoln) e i suoi fanno il loro ingresso in questa città, il barlume di speranza a cui soprattutto Michonne (Danai Gurira) e Glenn (Steven Yeun) sono attaccati. Quello che è diventato un branco, quel gruppo di persone così unite dall’affetto, ma ancora di più dalla sofferenza e dalla disperazione, potrebbe trasformarsi in famiglia, potrebbe diventare qualcos’altro in una socetà diversa, e forse questa è l’opportunità che ognuno vuole cogliere, ognuno eccetto Daryl (Norman Reedus).

 

The Walking Dead 5x12Alexandria. I nostri sono arrivati a un punto decisivo delloro vagabondare. Hanno trovato una comunità civile, apparentemente senza oscuri segreti, e stanno cerando di sistemarsi, ognuno a suo modo, in una nuova quotidianità che pensavano sfumata per sempre. Ognuno di loro avrà bisogno di abit, una doccia, una casa, un lavoro, una sistemazione appropriata, Carl (Chandler Riggs) e Judith avranno bisogno di andare a scuola e tutti dovranno trovare una loro collocazione nella comunità.

Ma cosa fare quando la paura e il sospetto non placano? Dopo aver assistito (e compiuto) a tante mostruosità, come si fa a rimanere impassibili e fidarsi ciecamente? È quello he i nostri dovranno capire, molto presto.

The Walking Dead 5×12 è un episodio stagnante. I nostri si rigirano in un misto di pigrizia e indecisione, catapultati in un mondo nuovo di cui non conoscono le regole. Sicuramente l’arrivo al Terminus, a fine quarta stagione, è stato più traumatico, avevamo da subito l’impressione che qualcosa non andasse. Ora invece, con l’eccezione di chi segue la serie a fumetti, non sappiamo decidere se fidarci meno, è lo stesso deve pensare Rick, che pur dichiarando di volersi fermare, di voler contribuire a costruire un posto in cui i suoi figli possano crescere, non abbassa la guardia, e ha un piano ben preciso, finalizzato alla sopravvivenza di quella che, ormai senza nessun dubbio, è la sua famiglia.

Cosa nasconde Alexandria (perchè sappiamo che nasconde qualcosa)? Non lo abbiamo ancora scoperto, ma è certo che Rick lo verrà a sapere. E allora saranno guai.

RASSEGNA PANORAMICA

Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -