The Walking Dead, Chandler Riggs: “La morte di Beth non mi interessa”

-

Il midseason finale della quinta stagione di The Walking Dead ha lasciato tutti di sasso. È infatti innegabile che la cruenta morte di Beth Greene ha lasciato gli spettatori piuttosto spiazzati, e i protagonisti abbastanza scossi, considerando che Emily Kinney è stata per lo show una presenza costante a partire dall’inizio della seconda stagione fino ad ora.

Chi però sembra non essere rimasto per nulla scosso dalla dipartita del personaggio è Chandler Riggs, meglio noto come il giovane Carl Grimes. L’attore ha infatti dichiarato: “Scott ci ha chiamati tutti (come accade ogni volta che qualche personaggio muore) e ci ha detto che il suo personaggio sarebbe morto. Immaginavo che sarebbe accaduto prima o poi, così non ci sono rimasto troppo male. In più non ho mai avuto una scena importante con lei, a parte il midseason finale della quarta stagione, e prima ancora quello della terza. Non era come se uscissimo tutte le sere con lei, quindi non ci sono rimasto troppo male.”

carl grimes the walking dead season 5The Walking Dead è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2010. Ideata dal regista Frank Darabont, la serie è basata sull’omonima serie a fumetti scritta da Robert Kirkman, anche produttore esecutivo dello show, illustrata da Tony Moore e Charlie Adlard e pubblicata dalla Image Comics. Rispetto al fumetto, di cui comunque vengono seguite le linee guida a livello di trama, la serie presenta parecchie novità nella storia, come ad esempio l’introduzione di alcuni personaggi inediti.

Il primo episodio è stato trasmesso dal canale televisivo AMC il 31 ottobre 2010, durante il Fearfest. In Italia viene trasmessa, quasi in contemporanea, da Fox a partire dal 1º novembre dello stesso anno; l’episodio pilota è stato invece trasmesso in chiaro da Cielo il 21 aprile 2012.

Rick Grimes è uno sceriffo vittima di un incidente durante uno scontro a fuoco con dei fuorilegge: colpito alla schiena, va in coma, lasciando tra le lacrime la moglie Lori e il figlio Carl. Il risveglio, poco tempo dopo, è traumatico: l’ospedale è distrutto ed è pieno di cadaveri. Rick non ci metterà molto a capire la situazione: il “virus” che sembrava essere controllato prima del suo incidente, ha preso piede. I morti si risvegliano ed attaccano i vivi, la cui presenza è sempre minore. Lo sceriffo sfrutterà tutte le sue abilità di sopravvivenza e di capacità con le armi per sopravvivere ed uscire dalla città, trovando altri superstiti rifugiati tra i boschi: tra questi, ritrova la famiglia e il suo migliore amico Shane. Costretti poi a spostarsi, presto si accorgeranno che i veri nemici sono gli altri esseri umani, spinti unicamente dall’istinto di sopravvivenza.

 Fonte: MP

 
 
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -