Frozen - Il regno di ghiaccio

La Disney torna al successo, riappropriandosi del trono che le appartiene da quasi 80 anni, quello dell’animazione. Frozen – Il regno di ghiaccio è il 53° classico dei Walt Disney Animation Studios, in uscita il prossimo 19 dicembre. La pellicola è diretta a quattro mani da Chris Buck (Tarzan e Pocahontas) e Jennifer Lee (sceneggiatrice di Ralph Spaccatutto e prima regista donna in casa Disney).

 

Frozen – Il Regno di Ghiaccio: recensione del nuovo film della Disney

La tradizione si incontra con l’innovazione, dal momento che le parti parlate saranno combinate a parti cantante, come succedeva ne La bella e la bestia e Aladdin. Tratto dalla favola La regina delle nevi di Hans Christian Andersen, la storia vede come protagoniste due sorelle molto piccole: Anna ed Elsa. Elsa è la primogenita della famiglia regale Arandelle, dall’omonimo regno, e ha un dono: può controllare il tempo atmosferico facendo apparire ghiaccio e neve a volontà. Nelle mani di una bambina così piccola però questo dono si trasforma in una maledizione, e finisce involontariamente per ferire la sorella mentre giocavano. L’evento segnerà per sempre la bambina, che decide di isolarsi dalla famiglia e dalla sorella. Passa il tempo, le bambine crescono, Elsa è repressa, solitaria, mentre Anna è solare, piena di vita, intenta nella ricerca del vero amore. Chiederà così al primo principe, conosciuto alla festa della sorella, di sposarlo, mettendo Elsa in crisi, al punto di farla scappare dal castello lanciando una maledizione su Arandelle che avrebbe lasciato il regno in un costante inverno.

Frozen Il Regno di Ghiaccio: video interviste alla premiere di Roma

Si ritira quindi in eremitaggio, mentre la sorella Anna parte all’avventura accompagnata da Kristoff, dalla sua renna Sven e dal pupazzo di neve Olaf (doppiato da Enrico Brignano). Riusciranno a far scoprire ad Elsa che il suo potere non dev’essere per forza considerato una maledizione, o diventerà una nuova strega cattiva? L’appuntamento è a partire dal 19 dicembre al cinema, per un altro grande capolavoro Disney, e per riscoprire un po’ della magia del natale in mezzo alla neve.