Belle & Sebastien

 

Nella sezione Alice nella Città del Festival Internazionale del Film di Roma viene presentata oggi la storia di Belle & Sebastien.

Dal regista Nicolas Vanier, Belle & Sebastien è l’adattamento cinematografico della nota serie televisiva  (e cartone animato) che ha appassionato e cresciuto milioni di bambini in tutto il mondo, diventando il più grande successo televisivo francese degli ultimi anni.

Ambientato sui Pirenei durante la Seconda Guerra Mondiale, il film racconta la storia dell’amicizia tra Sebastien ( Félix Bossuet ), bambino orfano cresciuto tra le montagne e Belle, un cane chiamato dagli abitanti dei villaggi vicini “La Bestia” . Tra le montagne gira la leggenda di questa Bestia che uccide gli animali e attacca gli uomini, ma solo Sebastien riuscirà a vedere oltre il manto bianco infangato e trovare nel cane un’amico fedele per le sue avventure. A crescere Sebastien il burbero Cesar (Tchèky Karyo) che nasconde segreti dietro all’alcol, la materna e coraggiosa Angelina (Margaux Chatelier) e il Dottor Guillame (Dimitri Storage), tenuto d’occhio dai Tedeschi che occupano il villaggio. Ultimo ma principale personaggio della storia, le montagne dei Pirenei, che diventano parte fondamentale nel racconto.

Belle & Sebastien, il film

Compito non facile quello del regista Vanier, di mettere mano ad una storia e dei personaggi molto amati, essendo lui uno di quei bambini cresciuti con la storia di Belle & Sebastien. Il riconoscimento alle origini viene dato anche attraverso l’inclusione nel cast di Mehdi El Glaoui , interprete originale del bambino Sebastien nella serie televisiva scritta dalla madre Cécile Aubry, nel piccolo ma fondamentale ruolo di André.

Belle et Sébastien

Nel cast di Belle et Sébastien spicca sicuramente per bravura Félix Boussuet, di soli sette anni e alla sua prima prova cinematografica, scelto dal regista tra 2400 candidature. Fèlix non solo dimostra una chimica particolare con il cane Belle, ma attraverso le sue espressioni trasmette sentimenti reali e soprattutto maturi, senza forzare troppo la recitazione.

Nicolas Vanier da amante delle montagne da oltre 25 anni e appassionato di racconti di avventure, riesce bene a caratterizzare i Pirenei filmandoli in tutta la loro vastità con spettacolari riprese aeree, e affrontandole in tre diverse stagioni, mostrando i colori e la bontà della primavera e l’estate e la durezza e bellezza del rigido inverno. Apprezzabile anche l’ambientazione durante la Seconda Guerra Mondiale, che dà al racconto una marcia in più e un messaggio positivo.

Una storia di amicizia e coraggio, un film di una tenerezza disarmate che appassionerà i più piccoli e commuoverà i più grandi che sentono la nostalgia della serie tv .

In uscita per la Notorius Pictures il 23 Gennaio 2014.