Midnight in Paris: Gil, sceneggiatore hollywoodiano con aspirazioni da scrittore, e la sua futura sposa Inez, sono in vacanza a Parigi con i piuttosto invadenti genitori di lei. Gil è già stato nella Ville Lumiêre e ne è da sempre affascinato. Lo sarà ancor di più quando una sera, a mezzanotte, si troverà catapultato nella Parigi degli Anni Venti con tutto il suo fervore culturale. Farà in modo di prolungare il piacere degli incontri con Hemingway, Scott Fitzgerald, Picasso e tutto il milieu culturale del tempo cercando di fare in modo che il ‘miracolo’ si ripeta ogni notte. Suscitando così i dubbi del futuro suocero.

Il giorno in più: Fabio Volo interpreta Giacomo Bonetti, un uomo bravo nel lavoro e nell’evitare ogni impegno affettivo e sentimentale. La sua vita cambia quando incontra una ragazza su un tram che, con un semplice scambio di sguardi, diventerà una vera e propria possessione: Giacomo la incontra tutte le mattine andando a lavorare sul trenta barrato che attraversa la città. Quando i due riescono finalmente a scambiarsi qualche frase, Giacomo scope che Michela sta per trasferirsi a New York…

1921- Il Mistero di Rookford: Dopo la prima guerra mondiale nell’Inghilterra del 1921 una donna scettica va in un collegio di campagna per indagare sulle voci di un’apparente infestazione, dove ha uno spettrale e agghiacciante incontro che sfida tutte le sue convinzioni razionali.

SENTIRSIDIRE quello che i genitori non vorrebbero mai: Il film si compone di piccoli pezzi per formare un tutto compiuto. Ludovico è un ragazzo arrogante, cresciuto negli agi e nei vizi tra denaro, feste ed eccessi, ogni ricchezza tranne quella dell’anima; Filippo è un giovane uomo che affronta ogni sofferenza, povertà ed abuso per diventare tale. Ludovico ha la smania di possedere una fasulla indipendenza; Filippo la necessità di venir meno al rispetto del proprio corpo e dei propri valori per sopravvivere. In un incontro che segnerà il resto della loro esistenza.

Lo schiaccianoci 3D: Vienna, anni Venti. Mary ha nove anni, un fratello più piccolo che non la lascia in pace e una vivida fantasia. La vigilia di Natale, i genitori lasciano i due bambini con l’amato zio Albert, che fa dono a Mary di uno schiaccianoci di legno, N.C. Con la complicità della notte, il giocattolo si anima e conduce Mary in una dimensione parallela e meravigliosa. Qui la bimba apprende che N.C. in realtà è un principe, ridotto a pezzo di legno dal sortilegio della subdola madre del Re dei Ratti, il cui piano criminale prevede il rogo di tutti i giocattoli e la “rattificazione” del mondo.

Napoletans: Tra mariti fedigrafi, mogli e amanti, giovani innamorati, zii falsi, diamanti veri, figli pestiferi e assistenti pasticcioni, si propongono tutti gli ingredienti per una divertente commedia moderna.

Le nevi del Kilimangiaro: Michel non ha più un lavoro ma ha ancora una moglie a cui lo legano trent’anni d’amore, due figli e tre piccoli nipoti. La sua vita serena, trascorsa all’insegna dell’amicizia e della solidarietà, viene bruscamente interrotta da una rapina, in cui resta coinvolto e sconvolto insieme alla compagna, alla sorella e al cognato. Deciso ad ottenere giustizia e a recuperare il maltolto e due biglietti per l’Africa, regalo di anniversario dei figli, Michel scoprirà accidentalmente che uno dei suoi rapitori è un giovane operaio licenziato insieme a lui. Amareggiato ma persuaso all’azione, lo denuncia alla polizia che lo arresta davanti agli occhi dei due fratelli minori. Il ragazzo rischia adesso una pena di quindici anni e una detenzione lontana dai fratellini di cui da anni si occupava da solo. Dopo un duro scontro verbale col suo rapitore, Michel lo colpisce con uno schiaffo. Il gesto involontario lo getta in una profonda crisi da cui riemergerà interrogandosi sulla sua vita, sul valore del perdono e sul futuro di due bambini scompagnati.