Da mercoledì 7 dicembre. Ligabue – Campovolo 2.0 3D: L’epocale concerto di Ligabue al Campovolo di Reggio Emilia, svoltosi il 16 luglio 2011 di fronte a 120.000 persone che hanno fatto festa per due interi giorni, è stato immortalato in un film in 3D.

Almanya – La mia famiglia va in Germania: Dopo aver lavorato per 45 anni come operaio ospite (“Gastarbeiter”) Hüseyin Yilmaz, annuncia alla sua vasta famiglia di aver deciso di acquistare una casetta da ristrutturare in Turchia. Vuole che tutti partano con lui per aiutarlo a sistemarla. Le reazioni però non sono delle più entusiaste. La nipote Canan poi è incinta, anche se non lo ha ancora detto a nessuno, e ha altri problemi per la testa. Sarà però lei a raccontare al più piccolo della famiglia, Cenk, come il nonno e la nonna si conobbero e poi decisero di emigrare in Germania dall’Anatolia.

Da venerdì 9 dicembre. Cambio vita: Cresciuti insieme, Mitch (Reynolds) e Dave (Bateman) sono stati amici inseparabili, ma con il passare degli anni si sono lentamente allontanati. Mentre Dave è un avvocato stra-oberato di lavoro, marito e padre di tre figli, Mitch è rimasto un bambinone single semi-occupato che non si è mai veramente assunto una responsabilità. Per Mitch, Dave ha tutto: una bellissima moglie, Jamie (Leslie Mann), dei figli che lo adorano e un lavoro ben pagato in un prestigioso studio legale. Per Dave, vivere la vita libera di Mitch, senza stress, obblighi o conseguenze sarebbe un sogno.

Enter the Void: Il ventenne Oscar e la sorella minore Linda arrivano a Tokyo. Oscar vende droga per vivere, mentre la diciottenne Linda lavora come spogliarellista in un nightclub. Una notte Oscar si reca in un locale per concludere un affare, ma gli agenti di polizia lo stanno aspettando per arrestarlo e nella colluttazione che ne segue parte accidentalmente un colpo. Mentre Oscar giace a terra morente viene colto da strane visioni e memorie del passato, tra queste spiccano la morte dei genitori avvenuta in un incidente d’auto quando aveva solo cinque anni e la promessa fatta alla sorella di non abbandonarla mai.

The Artist: Hollywood 1927. George Valentin è un notissimo attore del cinema muto. I suoi film avventurosi e romantici attraggono le platee. Un giorno, all’uscita da una prima, una giovane aspirante attrice lo avvicina e si fa fotografare sulla prima pagina di Variety abbracciata a lui. Di lì a poco se la troverà sul set di un film come ballerina. È l’inizio di una carriera tutta in ascesa con il nome di Peppy Miller. Carriera che sarà oggetto di una ulteriore svolta quando il sonoro prenderà il sopravvento e George Valentin verrà rapidamente dimenticato.

Bloodline: I giornalisti Sandra e Marco fanno un servizio di backstage sul set di un film porno. Ma la location è lo stesso luogo dove, anni prima, venne uccisa la sorella di Sandra da un serial killer chiamato “Il Chirurgo”…

Mosse vincenti: New Providence, New Jersey. Mike Flaherty è un avvocato che assiste persone anziane. Nel tempo libero fa l’allenatore di una squadra di giovani lottatori non particolarmente brillanti. Un giorno gli si presenta il caso di un anziano cliente, Leo Poplar, il quale viene messo sotto tutela. Mike decide di diventarne il tutor per incassare la rendita mensile di 1500 dollari. Però, invece di rispettarne la volontà di rientrare nella propria abitazione, lo fa andare in una casa di riposo attribuendo la decisione al giudice. Leo ha una figlia che non si occupa di lui ma anche un nipote, Kyle, che compare davanti a casa sua in fuga dalla madre che disprezza. Mike lo ospita temporaneamente e quando scopre che è una giovane promessa della lotta, lo fa entrare nella sua squadra e se ne fa carico insieme alla moglie. La madre del ragazzo però irrompe sulla scena.

Recensione » Locandina »

Lunedì 12 dicembre. Penultimo paesaggio: Due sconosciuti, un uomo e una donna, si incontrano nella Parigi del XXI secolo e si amano. Comunicano con i loro corpi e i loro gesti mentre la città che fa da sfondo al loro amore si mostra nei suoi cambiamenti, alla ricerca di un’identità perduta che si fa strada tra le molteplici solitudini che affollano i boulevard, le manifestazioni giovanili e la musica che inonda ogni angolo.