Elysium apre in testa, seguito da Monsters University e dal buon debutto di Shadowhunters. Non brillano le altre new entry.

Il weekend di fine agosto – inizio settembre è stato piuttosto affollato di nuove uscite, così alcune pellicole non hanno brillato al box office italiano malgrado il loro potenziale.

Un blockbuster americano torna nuovamente a dominare il botteghino italiano. Infatti Elysium apre in prima posizione con 1,5 milioni di euro incassati in 405 sale. Il film fantascientifico con Matt Damon ottiene un’ottima media per sala pari a 3700 euro.

Monsters University scende al secondo posto con 1,3 milioni. Al suo secondo fine settimana, il prequel animato regge benissimo e giunge a ben 5,8 milioni.

Shadowhunters – Città di ossa esordisce al terzo posto con un risultato abbastanza positivo: il film tratto dalla saga letteraria incassa 722.000 euro in oltre 400 copie. Con una media di poco superiore ai 1500 euro per sala, per il futuro della pellicola sarà fondamentale il passaparola nei prossimi giorni.

Seguono pellicole in calo, come l’horror L’evocazione – The Conjuring (572.000 euro), che arriva a 2,5 milioni totali, e il cartoon Turbo (517.000 euro), alquanto penalizzato dalla concorrenza di Monsters University, che giunge a quota 3,2 milioni.
Red 2 scende in sesta posizione con altri 348.000 euro, arrivando così a 1,8 milioni complessivi.

Tra le altre new entry apparse nella top10, In Trance di Danny Boyle debutta al settimo posto con 137.000 euro in oltre 200 sale, mentre La variabile umana si accontenta di 75.000 euro in poco più di 80 copie disponibili.
Altra novità che registra un esordio discreto è Una canzone per Marion, che si piazza in nona posizione con 63.000 euro incassati in 67 sale.

Chiude la top10 Titeuf, giunto ad appena 223.000 euro totali con altri 53.000 euro.

Da segnalare infine l’undicesimo posto di Royal Affair. Uscito in appena 33 sale e con un certo ritardo rispetto al resto del mondo, l’acclamato film danese nominato all’Oscar come Miglior film straniero incassa 36.000 euro.