box officeIl Ricco, il Povero e il Maggiordomo e Lo Hobbit La Battaglia delle Cinque Armate dominano il weekend di Natale, staccando gli altri film delle feste.

 
 

Il fine settimana natalizio che coincide con l’ultimo weekend del 2014 registra il successo di due film che si contenderanno il titolo di film con il maggiore incasso delle feste.

Il Ricco, il Povero e il Maggiordomo giunge nuovamente in testa al box office italiano con 4,5 milioni di euro incassati, diventando la commedia italiana delle feste. Il film con Aldo, Giovanni e Giacomo, forte anche di un buon passaparola, arriva così a quota 9,6 milioni di euro in tre settimane di programmazione.

Lo Hobbit La Battaglia delle Cinque Armate scende in seconda posizione con un incasso di 4 milioni di euro, superiore al weekend d’esordio. Il capitolo conclusivo della Terra di Mezzo supera la bellezza di 10 milioni totali incassati (10,2 per la precisione) in meno di due settimane.

Un Natale stupefacente sale al terzo posto con 3,3 milioni, giungendo a 4,4 milioni complessivi alla sua seconda settimana, un risultato alquanto sottotono per il filone dei cinepanettoni.

Calo per Big Hero 6, che con altri 3,1 milioni sfiora i 5 milioni complessivi.

L’amore bugiardo – Gone Girl si dimostra un’ottima scelta di controprogrammazione del periodo. L’acclamata pellicola di David Fincher incassa 2,6 milioni e arriva a 3,9 milioni totali.

Il Ragazzo Invisibile regge in sesta posizione con altri 2 milioni incassati, sfiorando i 3 milioni complessivi, senza riuscire a decollare con un risultato pari alle aspettative.

Paddington debutta al settimo posto con 1,8 milioni di euro incassati in oltre 360 copie disponibili.

La commedia Ma tu di che segno 6? precipita in settima posizione con altri 1,4 milioni per 3,4 milioni globali.

Jimmy’s Hall rimane stabile al nono posto con altri 380.000 euro incassati, per un desolante totale di 582.000 euro.

Sorprende ancora una volta Pride, che scala diverse posizioni della classifica e sale al decimo posto con altri 338.000 euro incassati in un’ottantina di copie. Il film arriva dunque a 690.000 euro complessivi.