La saga di Twilight non demorde, come le si confà. L’ultimo capitolo della saga che ha dato nuova linfa vitale ai vampiri resiste al primo posto della classifica dei film più visti nelle sale nordamericane. Il film dopo l’esordio folgorante della scorsa settimana, ha incassato altri 43 milioni di dollari che portano il suo totale a 227 milioni.  In seconda posizione resiste anche il ventitreesimo capitolo di una delle saghe più longeve della storia del cinema: Skyfall, l’ultimo James Bond che stavolta si avvale della regia di Sam Mendes, incassa altri 36 milioni di dollari portando il suo totale a 222. Segue ad una discreta distanza, l’ultimo film epico-biografico di Steven Spielberg, Lincoln, che raggiunge un totale di 62 milioni di dollari con i 25 incassati in questa settimana.

In quarta posizione si attesta Rise of the guardians, ultima fatica produttiva di animazione del visionario regista Guillermo Del Toro, che incassa 32 milioni di dollari in totale. Segue al quinto posto un altro film di un regista visionario per ciò che riguarda le arti marziali: Ang Lee e il suo Life of Pi, film che incassa 22 milioni di dollari per un totale di 30.

In sesta posizione  scende Wreck it Ralph, film di animazione Disney che incassa quasi 17 milioni di dollari questa settimana, portando il suo totale dopo un mese di classifica a 150 milioni di dollari. Segue al settimo posto il film di guerra Red dawn, che incassa 22 milioni di dollari, mentre in ottava posizione scende dopo tre settimane passate nella parte alta della classifica, Flight, che raggiunge un incasso di 75 milioni di dollari.

In nona posizione si ferma Silver linings playbook  con Jennifer Lawrence e Bradley Cooper, che incassa 4 milioni di dollari per un totale di 6.5.  Chiude la classifica Argo  che dopo 7 settimane di classifica si appresta ad uscire di scena dopo aver incassato 98 milioni di dollari in totale.

La prossima settimana si attendono le uscite di:  Cogan-Killing them softly, già visto senza troppo scalpore nelle nostre sale, il thriller-horror The collection e il ritorno di Robert Carlyle sugli schermi cinematografici dopo l’ampia pausa televisiva: California Solo