Il prossimo film di Guillermo del Toro da regista: sarà l’adattamento cinematografico di Alle Montagne della Follia di H.P. Lovecraft, prodotto da James Cameron e girato in stereoscopia 3D!

 

E’ Deadline a riportare per primo la notizia (In italia Badtaste): il prossimo film da regista di guillermo del Toro sarà l’adattamento cinematografico del romanzo horror di H.P. Lovecraft Alle Montagne della Follia, su produzione nientemeno che di James Cameron. Si tratterà del primo film di del Toro girato in 3D nativo.

Erano anni che il regista stava sviluppando questo progetto, una vera e propria ossessione che negli ultimi mesi sembrava diventata ormai impossibile da realizzare: ecco quindi che l’annuncio desta sorpresa anche nei fan più sfegatati di del Toro. Con Cameron alla produzione e il via libera della Universal Pictures, le riprese del film (che sarà vietato ai minori e costerà parecchio) inizieranno nell’estate del 2011.

Scritto nel 1931, il romanzo seriale di Lovecraft racconta le vicende di un geologo che guida una spedizione in antartico e che trova una misteriosa catena montuosa sconosciuta, oltre la quale esistono forme di vita totalmente ignote all’umanità.

Ecco cosa ha dichiarato del Toro al Comic-Con a ShockTillYouDrop.com a riguardo:

Questo è un film che oggi come oggi nessuno fa più, un horror di alto livello. Tutti pensano che l’horror debba costare il minimo indispensabile dando il massimo di realizzo. Gli studios non investono mai più di 30-40 milioni. All Montagne della Follia deve per forza costare sui 130 milioni di dollari, come si faceva una volta. Quando vidi Alien rimasi sconvolto. Idem con La Cosa di Carpenter, o The Shining di Kubrick. Erano film di genere, costosissimi. Il mio film ha caratteristiche per le quali mi sono battuto a lungo: ambientazione nel passato e divieto ai minori, e anche un finale davvero difficile da digerire, del quale gli studios sono sempre stati impauriti. Durante le prime trattative, mi chiedevano “Deve essere vietato ai minori?” “Sì.” “Deve essere ambientato nel passato? In Antartico?” “Sì.”

Ed ecco cosa ha detto a MTV, sempre durante il Comic-Con:

Stiamo decisamente riscrivendo la sceneggiatura che abbiamo steso negli ultimi 12 anni. Ci sono film che hanno fatto quello che volevamo fare nel nostro film. Matther Robbins e io pensiamo che una sceneggiatura come questa sia da rivedere ogni tot. L’abbiamo risistemata anche due anni fa. Matt è il mio partner di sceneggiatura preferito perché tende ad aggiornare, come me, qualsiasi cosa non abbiamo ancora girato. Nei prossimi due mesi riscriveremo ancora il film.

La pre-produzione del film inizierà a breve.

 

Noi personalemente siamo contenti di questa notizia, dopo la grande delusione dell’abbandono di The Hobbit.