E’ lo stesso Bryan Singer a ufficializzare la morte del film Excalibur, film che ha lungamente sviluppato presso la Warner Bros negli ultimi anni. Il regista spiega i motivi del perché la Warner lo abbia cancellato. A ufficializzarne la morte è lo stesso Singer, che spiega anche i motivi che hanno portato la Warner a cancellare la lavorazione:

Sì, sfortunatamente, Excalibur non si farà. Ne ero davvero entusiasta. Sono un grande fan del film di John Boorman ed ero intenzionato a dedicarmici dopo aver terminato Jack The Giant Killer. Il progetto era con la Warner Bros, il problema è che gli è stato portato un altro film su Re Artù nello stesso momento. Essenzialmente, l’altro film era pronto per entrare in produzione prima del nostro. Per questo la nostra versione di Excalibur è stata soppressa. Ma, successo ciò, posso quindi dedicarmi direttamente a sviluppare Battlestar Galactica, che penso sarà davvero entusiasmante.

La pellicola in questione  è Arthur & Lancelot, del regista David Dobkin. Altro progetto che rimane un’incognita è  l’ adattamento del romanzo di Thomas Mallory a cui stava lavorando Guy Ritchie, anche per la Warner Bros. Sembra che l’eterna storia stia vivendo un momento di grande interesse nell’industria cinematografica.

Da tutto questo viene fuori che finalmente Bryan  Singer si dedicherà a Battlestar Galactica,  un progetto molto atteso dai fan. A produrre l’adattamento della serie tv sarà la Universal studios.

Fonte: SFX via Badtaste